Cetrioli: proprietà, usi e controindicazioni

Pubblicato da: ClaudiaL - il: 24-06-2016 17:20 Aggiornato il: 24-06-2016 17:21

Il cetriolo è una pianta che cresce prevalentemente in quelle zone dal clima caldo e temperato. Sembra che sia originario dell'Himalaya, almeno basandoci sulle nozioni che vedono le prime coltivazioni del cetriolo in questa zona.

cetrioli

Il nome scientifico è Cucumis Sativus ed è apprezzato non solo per la sua versatilità in cucina, ma anche per le proprietà benefiche. La sua composizione chimica infatti è molto interessante e non presenta particolari effetti collaterali.

Curiosità sul cetriolo

Il cetriolo ha una forma allungata e le dimensioni possono arrivare fino a 30 centimetri. Ha una buccia verde scuro con tante piccole protuberanze. All'interno la polpa si presenta di un bel verde chiaro e i semini invece sono bianchi.

Qui in Italia troviamo varie tipologie di cetriolo. Ad esempio il Parigino, il Marketer, il Verde Lungo d'Italia etc. Viene prodotto in particolar modo in Veneto, Puglia e Lazio.

Nei cetrioli si trova l'acido tartarico, il quale è molto importante per il nostro metabolismo. Questo acido tuttavia viene perso durante la cottura. Dovrebbe essere consumato crudo. Molte persone trovano difficile mangiare cetrioli crudi perché appesantisce la digestione, a questo punto è possibile ovviare il problema mettendo per alcune ore sotto sale le fettine.

La conservazione del cetriolo avviene in frigorifero e deve essere consumato entro un massimo di 10 giorni. Quelli piccoli invece, possono essere conservati sotto aceto.

Proprietà dei cetrioli

I cetrioli sono ricchi di proprietà benefiche, sia nell'alimentazione che nell'estetica. Una delle principali azioni attribuite al cetriolo, è quella depurativa. Contengono il 96,7% d'acqua. E' il classico ortaggio perfetto per la stagione estiva, aiuta a integrare i liquidi persi e svolge anche l'azione rinfrescante. Da questo punto di vista offre qualche beneficio anche ai reni, in particolar modo perché viene abbassato il livello di acido urico.

Potete inserire i cetrioli in una dieta dimagrante. L'acido tartarico di cui sono ricchi, aiuta a impedire che i carboidrati si trasformino in grassi. Considerando poi che ogni 100 grammi di polpa contiene solo 13 calorie, è un motivo in più per non farlo proprio mancare all'interno della dieta!

La vitamina C, il beta-carotene, la luteina e la zeaxantina agiscono invece nei confronti dei radicali liberi, eliminandoli. Di conseguenza il nostro corpo ne ottiene immensi benefici sia per quanto riguarda l'invecchiamento precoce e la salute cardiovascolare. I lignani invece, possiedono proprietà antitumorali. Come sempre non si sa fino a che punto riescono a prevenire la formazione dei tumori, gli studi ci sono ma non possono dare certezze. Sembra comunque che, i benefici, siano rivolti soprattutto al seno, le ovaie, la prostata e l'utero.

Trattandosi di una verdura ricca di vitamina K, ha diverse proprietà benefiche anche per quelle persone che soffrono di Alzheimer. Grazie agli antiossidanti viene tenuto a bada anche il colesterolo LDL. Il cetriolo ha molte altre proprietà benefiche, accenniamo velocemente che:

  • Ha effetti diuretici, consigliato per prevenire i calcoli renali
  • E' un antinfiammatorio, contrasta artrosi e gotta
  • Aiuta contro i problemi da raffreddamento
  • Le sue proprietà vermifughe lo rendono un buon rimedio preventivo contro la tenia
  • La fibra, di cui specialmente la buccia del cetriolo ne è ricca, previene la stitichezza
  • Aiuta a digerire e rinforza la mucosa dell'intestino. Tuttavia alcune persone non riescono a digerire il cetriolo, in questo caso va evitato.

Il cetriolo è utile in ogni settore! Ad esempio può essere usato per alleviare il gonfiore degli occhi o l'arrossamento. Basta applicare due fette di cetriolo per ottenere subito grandi benefici! Potete usarlo anche contro alcune infezioni della pelle come l'acne. La sua polpa poi, magari unita a un cucchiaio di yogurt, aiuta a rallentare la comparsa delle rughe.

Il fatto che aiuti la pelle a essere più sana e bella, è una cosa già nota dal 1500. Meno conosciuto il suo effetto anti-sbronza. Mangiare cetrioli aiuta il corpo a riprendersi prima dagli effetti dell'alcol, come il classico mal di testa!

Composizione chimica

Il cetriolo è composto prevalentemente da acqua. Possiede poi amido, fibre alimentari, zuccheri, ceneri, proteine e grassi. I minerali presenti al suo interno sono:

  • Ferro
  • Manganese
  • Zinco
  • Rame
  • Potassio
  • Calcio
  • Fosforo
  • Sodio
  • Magnesio
  • Fluoro

Le vitamine invece sono: A, B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J.

Controindicazioni

L'unica controindicazione da portare in evidenza è l'alta presenza di fibre insolubili, le quali per alcuni risultano poco digeribili. E' sconsigliato quindi, a chi soffre di colon irritabile e colite, il consumo.

4 ricette nella manica con i cetrioli!

Concludiamo l'articolo con quattro ricette assolutamente consigliate, che vi permetteranno di integrare i cetrioli nella vostra alimentazione senza troppi problemi!

  1. Vol-au-vent con yogurt greco, cetriolini e olive di kalamata
  2. Cetrioli farciti al tonno
  3. Insalata di rinforzo, con cetrioli!
  4. Uova in camicia, con salsa gustosa e cetrioli!
ClaudiaL

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • cetrioli controindicazioni
  • cetrioli pesanti da digerire
  • perchè il cetriolo è difficile da digerire
  • cetriolo proprietà e benefici
  • cetriolo controindicazioni
  • virtu cetriolo
  • controindicazioni cetriolo
  • come digerire i cetrioli
  • cetriolo proprietà e controindicazioni
  • cetrioli benefici e controindicazioni