Qual è la temperatura ideale per dormire in estate e in inverno?

246

La salute e il benessere non passano soltanto da ciò che si mangia, ma anche da quanto e come si riposa. A tal proposito, sappiamo qual è la temperatura ideale per dormire? Dormire bene e …

La salute e il benessere non passano soltanto da ciò che si mangia, ma anche da quanto e come si riposa. A tal proposito, sappiamo qual è la temperatura ideale per dormire?

Dormire bene e a sufficienza è essenziale per sostenere la salute e il benessere generale dell’organismo, ma per riuscirci occorre stare attenti a vari fattori. La temperatura dell’ambiente in cui si dorme è uno di essi.

La temperatura dell’ambiente in cui si riposa svolge un ruolo cruciale per il sonno e quindi per il benessere generale. Una temperatura adeguata può favorire un riposo di qualità mentre una temperatura inadeguata può disturbare il sonno e portare a problemi di salute.

I benefici del dormire bene

benefici dormire
Risveglio

Dormire bene è fondamentale per il benessere fisico, mentale ed emotivo. Ecco alcune delle ragioni più importanti per cui il sonno di qualità è cruciale per la salute e il benessere:

  • Riparazione e rigenerazione del corpo – Durante il sonno, il corpo attiva processi di riparazione cellulare, produzione di proteine e rilascio di ormoni che contribuiscono alla crescita, al recupero e al mantenimento della salute generale. Questa fase è essenziale per la guarigione di tessuti danneggiati e il mantenimento di un sistema immunitario robusto.
  • Miglioramento della salute mentale – Il sonno di qualità è cruciale per la salute mentale in quanto è l’occasione per il cervello di elaborare le informazioni del giorno precedente, contribuendo alla memorizzazione, al consolidamento delle memorie e al miglioramento della concentrazione e della capacità di problem solving.
  • Sostenimento delle funzioni cognitive – Riposare adeguatamente è essenziale per mantenere le funzioni cognitive al massimo livello: aiuta a migliorare l’attenzione, la creatività, la capacità di apprendimento e la capacità decisionale.
  • Regolazione delle emozioni – Una buona notte di sonno può aiutare a regolare le emozioni, a ridurre lo stress e a migliorare il benessere emotivo. Al contrario, la mancanza di sonno può portare all’irritabilità, all’instabilità emotiva e all’ansia.
  • Salute cardiovascolare – Il sonno svolge un ruolo importante nella salute del cuore. La privazione cronica del sonno è associata a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, compresi l’ipertensione arteriosa, le malattie cardiache e gli ictus.
  • Controllo del peso – Il riposo notturno influisce sulla regolazione dell’appetito e sul metabolismo, evitando squilibri ormonali che aumentano la fame e favoriscono il deposito di grasso corporeo.
  • Sistema immunitario più forte – Il corpo produce citochine durante il sonno, proteine ​​coinvolte nella risposta immunitaria e capaci di sostenere la lotta contro batteri e infezioni.
  • Miglioramento delle prestazioni fisiche – Gli atleti e le persone fisicamente attive beneficiano di un sonno adeguato perché il riposo notturno aiuta a riparare i muscoli, a migliorare la coordinazione e a ottimizzare le prestazioni fisiche.

L’importanza della temperatura per il sonno

Prima di scoprire la temperatura ideale per dormire è essenziale capire l’importanza della temperatura per il sonno.

La temperatura corporea è strettamente legata al ritmo circadiano, l’orologio biologico interno che regola il ciclo sonno-veglia. Tuttavia varia durante il giorno.

Durante la giornata, la temperatura corporea aumenta gradualmente, raggiungendo il suo picco nel tardo pomeriggio. Durante la notte, la temperatura corporea diminuisce per preparare il corpo al sonno.

Questo significa che una temperatura ambiente troppo calda o troppo fredda può interferire con questa regolazione naturale.

Qual è la temperatura ideale per dormire?

qual e la temperatura migliore per dormire
Dormire

Alcuni ricercatori della Harvard Medical School di Boston hanno osservato la reazione di un gruppo di anziani (categoria più avvezza ad avere difficoltà a dormire ) all’aumento della temperatura delle stanze da letto, determinando così la temperatura migliore per dormire.

Questa volta lo studio non è stato condotto in un ambiente protetto (cioè in laboratorio), ma nelle stanze dei partecipanti caratterizzate da temperature e percentuali di umidità diverse.

Non si tratta soltanto di un dato. Infatti, oltre la soglia limite individuata, c’è il rischio di dire addio a circa il 10% del riposo, una diminuzione sufficiente a favorire affaticamento, stress e calo delle performance mentali.

La temperatura ideale per dormire bene può variare leggermente a seconda dell’età e delle preferenze individuali, ma gli esperti concordano che una temperatura ambiente compresa tra i 20 e 25 gradi è ideale per le persone over 65.

Le cose cambiano per i bambini e gli adulti: qual è la temperatura ideale per la camera da letto in questi casi? La temperatura ideale per dormire nei bambini è compresa tra i 16 e i 20 gradi mentre la temperatura ambientale ideale per gli adulti è tra i 18 e i 22 gradi.

I range della temperatura cambiano leggermente quando si parla di inverno: secondo gli esperti, considerando l’abbassamento delle temperature, la temperatura ideale per dormire in inverno è tra i 15 e i 19 gradi.

Ma perché si parla di temperatura ideale per dormire? Scopriamo come influisce la temperatura sul sonno ristoratore:

1. Favorisce il raffreddamento del corpo

Una stanza leggermente più fresca aiuta il corpo a rilasciare il calore in eccesso e a raggiungere la temperatura corporea ideale per il sonno. Di fatto, il corpo è predisposto a raffreddarsi durante il sonno e un ambiente con una temperatura moderata lo supporta in questo processo.

2. Promuove il sonno profondo

Studi scientifici hanno dimostrato che una stanza fresca può favorire il sonno profondo e REM (Non Rapid Eyes Movement) in cui diminuiscono le attività del cervello e le attività metaboliche. Queste fasi sono fondamentali per il riposo rigenerante.

3. Evita il sudore notturno

Temperature troppo calde possono portare a sudorazioni notturne scomode che interrompono il sonno. Mantenere la stanza fresca aiuta a evitare questo disagio.

4. Favorisce il rilassamento

Una stanza troppo calda può far sentire una persona agitata e inquieta. Al contrario, una temperatura ambiente moderata promuove la sensazione di relax, che è essenziale per addormentarsi rapidamente.

Come regolare la temperatura nella stanza da letto

consigli per dormire bene
Riposo

Per dormire meglio è opportuno andare a dormire a orari regolari; evitare di cenare con cibi troppo ricchi o speziati; non bere caffeina o bevande alcoliche prima del sonno; evitare di trascorrere troppo tempo davanti a schermi retroilluminati.

Sapere quale temperatura tenere in casa di notte è un altro fattore importante e si raggiunge sia mantenendo il range di temperatura nella stanza da letto che attuando alcune strategie. Ecco cosa fare per dormire bene:

  • Utilizzare biancheria da letto adeguata – Scegliere lenzuola e coperte adatte alla stagione consente di percepire la giusta temperatura.
  • Assicurare ventilazione – È bene assicurarsi che la stanza sia ben ventilata per mantenere l’aria fresca e pulita, specie durante il periodo più caldo.
  • Ridurre l’umidità – Un ambiente troppo umido può far sembrare la temperatura più calda di quanto sia. Utilizzare un deumidificatore se necessario è sempre una buona idea.
  • Abbigliamento leggero – È consigliabile indossare pigiami leggeri che consentano al corpo di regolare la temperatura corporea in modo naturale.
  • Regolare il termostato – Se presente, usare un termostato programmabile per mantenere la temperatura desiderata durante la notte. Solitamente, una temperatura leggermente più fresca è meglio.

Ovviamente ogni persona è diversa e quindi la temperatura ideale per dormire bene potrebbe cambiare. Sperimentare diverse temperature aiuta a trovare quella che fa dormire meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo