Bagel: origine, ricette, varianti e come si mangia

499

I bagels sono dei piccoli cerchi di felicità densi all’interno e croccanti fuori che possono trasformare la nostra idea di panificazione. Oggi scopriamo cosa si intende per bagel e la ricetta home  made! I più …

I bagels sono dei piccoli cerchi di felicità densi all’interno e croccanti fuori che possono trasformare la nostra idea di panificazione. Oggi scopriamo cosa si intende per bagel e la ricetta home  made!

I più fortunati avranno avuto modo di assaporarli tra le strade di New York, ma quasi tutti li abbiamo sentiti nominare in serie tv e telefilm d’oltreoceano.

Questi prodotti lontani dalla nostra tradizione culinaria sono buonissimi sia da soli che farciti nei modi più creativi, sia dolci che salati.

Dove è nato il bagel? Origine e come nasce

bagel origine
Bagels con semi di sesamo

Per parlare del bagel partiamo dalla traduzione: la parola “bagel” è inglese e può essere tradotta in italiano con “ciambella” o “panino”. Basta guardarne uno per capire cosa sono i bagel.

Che origine hanno i bagels? Come nasce il bagel è una storia che affonda le radici nell’Europa dell’Est, presumibilmente nella Polonia. Secondo il racconto popolare sono nati come omaggio di un panettiere di Cracovia al re polacco Jan III Sobieski per aver contribuito a salvare Vienna dall’invasione ottomana, ma qualcuno li fa risalire al Seicento.

Secondo Leo Rosten, il documento “Disposizioni Comunitarie” della città di Cracovia descrive la pratica di donare un bagel ebraico a una donna in vista del parto. La forma ad anello assumeva il significato simbolico del ciclo della vita e portava con sé gli auguri di prosperità e fortuna.

Pare che gli Stati Uniti abbiano conosciuto questi deliziosi panini grazie agli immigrati ebrei provenienti dall’Europa dell’Est a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Da lì, questi panini si sarebbero diffusi in Canada, Germania e Regno Unito.

Come preparare il bagel a casa: ingredienti e ricetta

bagel ricetta
Bagels fatti in casa

Perché chiedersi quanto costano i bagel e dove comprarli quando è possibile prepararli direttamente a casa?

La ricetta del bagel non è difficile da seguire per portare queste delizie americane direttamente a tavola, ma richiede un po’ di pazienza. Ecco come si fanno:

Ingredienti

  • 250 farina Manitoba
  • 250 farina di tipo 00
  • 12 g lievito di birra
  • 60 g zucchero
  • 12 g sale
  • 300 ml acqua tiepida
  • 1 uovo
  • Olio di oliva q.b.
  • Semi di papavero o sesamo (opzionale) q.b.

Preparazione

  • Mescolare la farina, lo zucchero, l’acqua e il lievito di birra in una ciotola, aggiungere il sale e lavorare il tutto fino a realizzare un impasto omogeneo ed elastico.
  • Mettere l’impasto in una ciotola oleata, coprire con un canovaccio pulito o un po’ di pellicola alimentare e lasciar lievitare in un luogo caldo per circa 1 ora o fino al raddoppio del volume.
  • Preriscaldare il forno a 220 gradi e nel frattempo portare a ebollizione una pentola grande e larga d’acqua con una cucchiaiata di olio di oliva.
  • Dividere l’impasto in 6 porzioni di uguale dimensione e peso e formare dei piccoli dischi esercitando pressione al centro con un dito infarinato.
  • Immergere le ciambelle nell’acqua un paio alla volta per circa un paio di minuti per lato. Dopodiché scolarle e metterle su una teglia rivestita di carta da forno.
  • Spennellare la superficie con uovo sbattuto e, se si desiderano, cospargere semi di papavero o sesamo.
  • Cuocere in forno preriscaldato per circa 20-25 minuti o finché non sono dorati.

Ricetta bagel col Bimby

È possibile preparare bagel con una ricetta veloce e meno impegnativa grazie all’utilizzo di un robot da cucina come il Bimby.

Nel boccale del robot, unire l’acqua, il lievito, lo zucchero e l’olio, emulsionando a Velocità 4 per 20 secondi. Successivamente, incorporare la farina e il sale, impastando a velocità Spiga per 3 minuti.

A questo punto occorre prendere l’impasto e lavorarlo con le mani fino a formare una sfera, quindi metterlo a riposare in un contenitore chiuso con della pellicola alimentare per almeno 2-3 ore o fino a quando non raddoppia di volume. La preparazione del bagel col Bimby procede poi come la nostra ricetta.

Bagel e calorie: si può mangiare a dieta?

La dieta ipocalorica comporta una selezione attenta degli alimenti da inserire nel menu, specie quando si tratta di alimenti non proteici.

Se si è a dieta e si vuole assaggiare questa delizia è necessario considerare che ogni ciambella salata comporta 250-280 calorie (considerando che ogni simil panino pesa 100 grammi).

La quota calorica aumenta in modo direttamente proporzionale agli ingredienti con cui si sceglie di preparare il bagel ripieno.

Quali sono i segreti dei bagels?

La preparazione dei bagels secondo la ricetta originale non è difficile, ma comporta un po’ di attenzione in alcuni passaggi. Quali sono i segreti per non sbagliare?

  • Lavorazione impasto – L’impasto deve essere liscio ed elastico, ma non appiccicoso. Se dovesse risultare un po’ appiccicoso allora è necessario aggiungere un cucchiaio di farina.
  • Lievitazione – È bene lasciare all’impasto il tempo di lievitare finché non raddoppia il suo volume perché il rischio è ottenere un risultato non strutturato.
  • Suddivisione dell’impastoQuanto pesa un bagel? Una ciambella tradizionale è caratterizzata da 10-12 centimetri di diametro e 100 grammi di peso. Tuttavia è possibile prepararli anche più piccoli.
  • Forma a ciambella – I bagels salati hanno la tipica forma a ciambella, quindi con un buco centrale. Per questo, quando si esercita pressione con il dito, occorre essere certi di averlo bucato l’impasto e che riescano a passare almeno due dita dal foro.
  • Bollitura prima della cottura – La bollitura in acqua bollente aiuta a creare quella caratteristica crosta esterna e contribuisce a preservare la loro forma durante la cottura. Attenzione a non dimenticare di aggiungere dell’olio di oliva perché è l’ingrediente segreto per non farli restare sul fondo della pentola. Per quanto riguarda i tempi di cottura, invece, non bisogna esagerare (bastano un paio di minuti per lato).
  • Temperatura del forno – È necessario assicurarsi di preriscaldare il forno e cuocere le ciambelline salate a una temperatura sufficientemente alta per ottenere una cottura uniforme e una doratura desiderata.

Come si mangia un bagel?

come si mangia un bagel
Bagel

Le ciambelle salate dense all’interno e croccanti all’esterno incredibilmente versatili possono essere utilizzate in molte preparazioni. Ecco alcune idee per preparare qualche bagel che hanno conquistato l’Italia:

  • Con salmone affumicato e crema di formaggio – Una delle combinazioni più classiche, che combina la morbidezza della ciambella salata con la cremosità del formaggio e il sapore deciso del salmone. Il bagel con salmone affumicato e Philadelphia si trova anche nei brunch nostrani.
  • Tostati con uova strapazzate – È sufficiente tagliarlo a metà, tostare leggermente le fette nel tostapane e aggiungere uova strapazzate e condimenti a piacere per preparare una colazione sostanziosa.
  • Bagel pane – Si può usare come base per panini americani, riempiendolo con insalate, carne, formaggio e condimenti a scelta porta in tavola qualcosa di inedito.
  • Bagel dolce – Queste ciambelle si prestano anche all’aggiunta di creme, marmellata, confetture e frutta per creare bagels dolci perfetti per la colazione o la merenda.

Ci sono varianti?

Oltre ai classici di semplice pane, esistono molte varianti più o meno creative da poter sperimentare. Eccone qualcuna:

  • Ai multicereali – È possibile utilizzare una miscela di farine diverse, come grano integrale, segale e farro, per preparare una versione più nutriente.
  • All’aglio e alle erbe – Basta aggiungere aglio tritato ed erbe aromatiche all’impasto per un sapore più ricco e robusto.
  • Al cioccolato e noci – Non bisogna far altro che incorporare cioccolato fondente e noci nell’impasto per una variante dolce e nutriente. Sì anche a cannella e uvetta.
  • Con semi di zucca – Si può aggiungere una manciata di semi di zucca tostati in superficie per conferire un tocco autunnale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo