Come usare la mandolina affettaverdure

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 02-09-2019 7:26 Aggiornato il: 02-09-2019 10:35

Ingegnarsi per affettare in modo preciso in cucina non ha senso quandoc'è l'affettaverdure. Scopriamo come utilizzare la mandolina!

Mandolina affettaverdure- foto commons.wikimedia.org

La mandolina affettaverdure è un utensile piccolo e compatto che permette di affettare frutta e verdura in modo preciso e uniforme senza il minimo sforzo o rischio.

Come scegliere la mandolina

È sufficiente dare uno sguardo a una mandolina Tupperware, una mandolina Bialetti o una mandolina cucina su Ikea, Kasanova o Amazon per intuire che esiste vasta gamma di soluzioni per tagliare e affettare.

Dal modello basic alla mandolina professionale fino alla mandolina elettrica, ogni prodotto è caratterizzato da materiali, lame e dimensioni differenti.  

I modelli con lama in acciaio o ceramica godono di una struttura con lama singola e regolabile in spessore, ma si rivelano più sensibili agli urti accidentali a fronte di una lama sempre affilata.

Le affettaverdure in acciaio, invece, possono presentare lame rimovibili per tagli a dadini e a julienne, ma in ogni caso assicurano resistenza e migliore pulizia. Anche se occorre affilare la lama all'occorrenza.

A prescindere dalla grandezza o dal materiale scelta, però, è necessario pulire l'affetta verdure dopo ogni utilizzo per ottimizzare durata e prestazioni. In fondo basta sciacquarlo e asciugarlo per bene.

Ovviamente la mandolina presenta un prezzo differente in base alle sue caratteristiche fisiche e al brand di riferimento.

Come usarla

Il modo migliore per usare la mandolina è quella di non indugiare e procedere con gesti decisi perché solo così si potranno realizzare tagli uniformi e sicuri.

Chi è alle prime armi può sfruttare l'accessorio in dotazione pensato per bloccare il cibo da affettare, trovare l'inclinazione giusta ed evitare tagli alle dita.

Gli amanti della buona cucina che hanno acquisito una certa dimestichezza possono sperimentare anche le lame a pettine per realizzare le patate a grata o le carote alla julienne.

Questo accessorio permette di avere tagli perfetti per preparare ratatouille, chips dolci di frutta, insalate di frutta e verdura, zucchine marinate, patate fritte o al forno e molto altro.

Quali cibi affettare?

Tra tutti gli attrezzi per tagliare le verdure questo affettaverdure potrebbe tagliare qualsiasi alimento, anche se è possibile individuare degli alimenti che più di altri si prestano a essere tagliati a fette, rondelle o julienne.

Via libera a verdura e frutta dura con polpa poco morbida: affetta melanzane, peperoni, zucchine, carote, patate, cetrioli, mele e pere.

Semaforo rosso per i pomodori in quanto la loro polpa non si presenta abbastanza compatta da realizzare tagli precisi.

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento