Qual è la differenza tra carne di manzo e carne di vitello? Cos’è il vitellone?

379

Il tipo di carne usato nella ricetta può trasformare completamente il piatto, rendendolo più o meno succulento. Qual è la differenza tra carne di manzo e carne di vitello? E cosa si intende per vitellone? …

Il tipo di carne usato nella ricetta può trasformare completamente il piatto, rendendolo più o meno succulento. Qual è la differenza tra carne di manzo e carne di vitello? E cosa si intende per vitellone?

Quando si tratta di scegliere la carne per le nostre preparazioni culinarie, spesso ci troviamo di fronte a una vasta gamma di opzioni.

Due tipi di carni rosse comuni, ma spesso confusi a causa anche dei nomi dati ai vari tagli, sono la carne di vitello e la carne di manzo, ma l’uso di una o dell’altro tipo di carne non è irrilevante.

Esiste una sostanziale differenza tra carne di manzo e carne di vitello che influenza le caratteristiche della carne e potrebbe cambiare il risultato finale del piatto.

Esiste una differenza tra carne di manzo e carne di vitello?

differenza tra carne di manzo e vitello
Tagli di carne bovina

La carne di manzo e il vitello vengono spesso confusi o peggio scambiati indifferentemente nelle ricette a base di carne. Tuttavia esiste più di una differenza tra carne di manzo e carne di vitello.

Animale

La principale differenza tra carne di manzo e carne di vitello non è l’origine, visto che si tratta sempre di bovino, ma l’età dell’animale al momento della macellazione. Qual è la differenza tra manzo e vitellone?

Chi si chiede che tipo di carne è la carne di vitello deve sapere che è sempre una carne bovina, ma di animali più giovani. La carne di vitello proviene da vitelli, che sono bovini maschi o femmine giovani, solitamente sotto gli 8 mesi.

Oltre gli 8 mesi è quando il vitello diventa manzo. La carne di manzo proviene da bovini adulti maschi castrati o femmine che non hanno ancora partorito (in modo da incentivare l’ingrasso), di solito oltre i 24 mesi di età (3-4 anni). Questa differenza di età influisce significativamente sulla consistenza, il sapore e l’uso culinario della carne: il manzo che carne è? Si tratta di una carne più dura del vitello e più saporita.

Tipo di alimentazione

L’età dell’animale al momento della macellazione definisce anche una differenza in termini di alimentazione: a base di latte nel caso del vitello e a base di leguminose, cereali e mangimi nel caso del manzo. Tutto questo determina la percentuale di grasso e il sapore della carne.

Colore e grassi

La carne di vitello è nota per il suo colore più chiaro e la quantità inferiore di grasso rispetto alla carne di manzo. Il colore più chiaro è il risultato dell’assenza di mioglobina che dà al manzo il suo colore rosso intenso. Il vitello tende ad essere più tenera e ha una consistenza più delicata rispetto alla carne di manzo.

Il manzo, al contrario, è caratterizzato da una maggiore quantità di mioglobina e una percentuale superiore di grasso intramuscolare, che conferisce sapore e succosità alla carne. Inoltre il manzo è un vitello con valori nutrizionali superiori.

Gusto e texture

La principale differenza tra la carne di vitello e il manzo si traduce in una diversità di gusto e texture della carne.

Il gusto della carne di vitello è noto per essere più delicato e leggermente dolce rispetto a quello della carne di manzo. A causa della sua tenera consistenza, il vitello è spesso scelto per preparazioni rapide come scaloppine, involtini e cotolette. Il suo sapore delicato permette anche di assorbire facilmente i sapori dei condimenti e delle salse.

La carne di manzo, al contrario, ha un sapore più robusto e un’essenza carnosa. Il suo contenuto di grasso maggiore contribuisce a renderla più succosa e saporita. È la scelta ideale per le cotture più vivavi in quanto il suo sapore intenso resiste bene alle temperature elevate.

E il vitellone?

differenza tra carne di vitello e carne di manzo
Vitello

Il termine “vitellone” si riferisce a una carne bovina che sta in qualche punto intermedio tra la carne di vitello e quella di manzo. Il vitellone è ottenuto da bovini che sono più anziani rispetto ai vitelli, ma più giovani rispetto ai manzi.  Solitamente, il vitellone ha un’età inferiore ai 12 mesi al momento della macellazione.

Le principali caratteristiche del vitellone sono un colore più chiaro rispetto alla carne di manzo e più scuro rispetto alla carne di vitello; una quantità di grasso intramuscolare a metà strada tra il manzo e il vitello; un sapore più ricco della carne di vitello ma meno pronunciato rispetto al manzo.

Come usare la carne di vitello e la carne di manzo in cucina

come usare la carne di vitello e manzo
Spezzatino

Le differenze delle caratteristiche tra carne di vitello e carne di manzo influenzano anche i loro usi culinari. Ecco alcune raccomandazioni:

  • Carne di vitello – È consigliabile usare la carne di vitello per preparazioni leggere e veloci, come scaloppine al limone o involtini. Considerando l’elevata percentuale di acqua, è anche una buona scelta per stufati e zuppe leggere.
  • Carne di manzo – La carne di manzo è perfetta per bistecche grigliate, arrosti, spezzatini e brasati, oltre che per ragù, polpettoni e polpette. Sì anche alla carne cruda, come tartare e carpaccio. La sua marmorizzazione la rende ideale per cucinare lentamente per renderla morbida e piena di sapore.

Per completezza, diciamo che il vitellone è una carne versatile che può essere utilizzata in molte preparazioni culinarie, dalle bistecche alla griglia alle fettine in padella fino all’arrosto al forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo