Milanesa a la Napolitana: ricetta, segreti e come prepararla

347

La Milanesa a la Napolitana sembra un gioco di parole, ma in realtà è un piatto che fonde la tradizione italiana e l’ispirazione argentina. Scopriamo cos’è e come prepararla a casa. La ricetta della Milanesa …

La Milanesa a la Napolitana sembra un gioco di parole, ma in realtà è un piatto che fonde la tradizione italiana e l’ispirazione argentina. Scopriamo cos’è e come prepararla a casa.

La ricetta della Milanesa a la Napolitana crea un’esplosione di sapori e texture conquistando il palato di chiunque lo assaggi.

Per chi non lo sapesse, stiamo parlando di una variante della classica cotoletta alla milanese nata nelle strade di Buenos Aires e caratterizzata da un tocco distintivo.

Milanesa a la Napolitana, la storia

La storia della Milanesa a la Napolitana risale al XIX secolo, quando l’immigrazione italiana in Argentina portò con sé le ricette tradizionali della cucina mediterranea.

La Milanesa classica, cioè una cotoletta di carne impanata e fritta, divenne rapidamente un piatto popolare nelle strade di Buenos Aires.

Una sera tardi, si racconta che un cliente abituale varcò la soglia del ristorante “El Napilitano” a Buenos Aires, chiedendo la sua consueta “milanesa con papas fritas” (cotoletta alla milanese con patate fritte).

Purtroppo, il cuoco bruciò distrattamente l’ultima cotoletta disponibile, mandando in fumo la richiesta del cliente abituale.

Data l’ora tarda e la mancanza di alternative, il proprietario suggerì al cuoco di raschiare via la parte annerita e di aggiungere una generosa dose di pomodoro, prosciutto cotto e mozzarella alla cotoletta, quindi di infornarla per qualche minuto.

La Milanesa a la Napolitana: ricetta originale

Milanesa a la Napolitana ricetta
Milanesa a la Napolitana

La ricetta della Milanesa a la Napolitana non richiede grandi doti culinarie e permette di portare un tocco diverso a tavola.

È necessario avere a disposizione 400 g carne di manzo a fette; 2 uova; 250 g pangrattato; 150 g mozzarella; 100 g prosciutto cotto a fette; 100 g di pomodori maturi; olio di semi per friggere; olio di oliva, origano, pepe e sale quanto basta.

Se le fette di manzo non sono molto sottili allora è possibile batterle leggermente per renderle uniformi in spessore. Altrimenti si può passare direttamente al passaggio successivo.

Versare il pangrattato in un piatto, aggiungere una manciata di origano, sale e pepe e mescolare il tutto accuratamente. Poi, rompere le uova in un piatto e lavorarle con una forchetta.

Passare le fette di carne prima nell’uovo sbattuto e dopo nel pangrattato aromatizzato, assicurandosi che la panatura sia uniforme e aderente.

Scaldare l’olio in una padella e friggere le fette di carne fino a quando non appaiono dorate su entrambi i lati. Scolarle su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.

In una pentola, cuocere i pomodori maturi tagliati a pezzetti con un pizzico di sale e olio d’oliva a fuoco medio-basso fino a ottenere un sugo denso e saporito. Nel frattempo, tagliare la mozzarella a fette.

Disporre le fette di carne fritte in una teglia da forno, coprirle con il sugo di pomodoro e distribuire una fetta di prosciutto e una fetta di mozzarella.

Infornare la carne in modalità grill fino a quando la mozzarella non si è completamente sciolta e ha iniziato a dorare. Prima di servire, cospargere il piatto con una spolverata di pepe e origano per un finale aromatico.

Milanesa argentina: i segreti della ricetta

Rivisitazione sì, ma con una solida tradizione: la Milanesa argentina nasconde alcuni segreti che vale la pena conoscere per replicarla alla perfezione.

  • Carne – La scelta della carne è cruciale. Anche se per la cotoletta alla milanese si usa il vitello con l’osso, la Milanesa a la Napolitana richiede l’uso di manzo (d’altronde è molto usato in Argentina). Che sia vitello o manzo, in entrambi i casi è essenziale tagliare la carne sottilmente e batterla per ottenere una consistenza uniforme.
  • Olio – Nella ricetta tradizionale della milanese, la carne viene fritta nel burro mentre la variante argentina richiede la frittura in olio di semi.
  • Sugo – Per il sugo, è essenziale utilizzare pomodori maturi, preferibilmente San Marzano, per un gusto ricco e intenso.
  • Forno – Dopo la frittura, la cotoletta va ripassata in forno in modalità grill, diventando così più simile alla cotoletta alla bolognese.

Esistono varianti della Milanesa a la Napolitana?

Milanesa a la Napolitana varianti
Variante Milanesa argentina

La Milanesa a la Napolitana è una variante della cotoletta alla milanese, ma è stata la base di varianti creative a sua volta. Eccone qualcuna:

  • Milanesa di pollo a la Napolitana – Basta sostituire la carne con petti di pollo sottilmente battuti per una variante più leggera e succulenta.
  • Milanesa di melanzane a la Napolitana – Per una versione vegetariana, sostituire la carne con fette di melanzane impanate e cuocere seguendo la stessa procedura.
  • Milanesa a la Napolitana con uova in camicia – Dopo aver preparato la Milanesa argentina tradizionale, si aggiungono uova in camicia sopra la mozzarella e il prosciutto prima di infornare il piatto. Le uova aggiungono una ricchezza e una cremosità extra.
  • Milanesa con salsa di funghi porcini –  Questa variante prevede una salsa a base di funghi porcini freschi o secchi, che viene versata sopra la cotoletta. La cremosità e l’aroma dei funghi porcini aggiungono una nota sofisticata al piatto.

Se non si vuole stravolgere troppo il piatto è sufficiente seguire la ricetta originale e sostituite il prosciutto con un altro salume (es. prosciutto crudo) e la mozzarella con un altro formaggio (es. cheddar) per ottenere una Milanesa tradizionale e diversa allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo