Come recuperare la pasta frolla impazzita

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 24-04-2018 8:05 Aggiornato il: 17-04-2018 12:08

La pasta frolla è un impasto delizioso che nasconde molte insidie e può impazzire, proprio come succede alla crema o alla maionese. Ma come recuperare la pasta frolla impazzita?

Frolla- foto tribugolosa.com

La pasta frolla impazzita si presenta come un impasto che si sgretola dopo il riposo, un composto oleoso a zone e una pasta impossibile da lavorare o stendere col mattarello, a prescindere che si tratti di pasta frolla montata (burrosa e friabile) o pasta frolla ovis mollis (tuorli d'uovo sodi e setacciati).

Ingredienti della pasta frolla

Gli ingredienti che entrano in gioco nella preparazione della pasta frolla friabile caratterizzata da mancanza di struttura mantengono un ruolo fondamentale. Come si fa la pasta frolla?

  • Farina – La farina deve essere debole o priva di glutine perché minore sarà la sua forza e minore sarà il quantitativo di parte grassa da aggiungere all'impasto.
  • Ingrediente grasso – La parte grassa è fondamentale per ridurre la forza del glutine e permettere un impasto goloso e profumato.
  • Zucchero – Lo zucchero semolato rende l'impasto più secco e poroso mentre lo zucchero a velo agevola la lavorazione e rende la pasta frolla friabile e compatta.
  • Uova – Le uova sono indispensabili per ottenere una friabilità omogenea della pasta per crostata e biscotti.
  • Sale – Un pizzico di sale riesce a dare più sapore alla frolla e a indurire le proteine usate per l'impasto.

Come fare una buona pasta frolla

La pasta frolla è un impasto usato per la preparazione di dolci e l'impasto dei biscotti che deve seguire delle semplici regole per solleticare il palato ed essere bella alla vista.

  • Burro – Il burro deve essere freddo di frigorifero.
  • Uova – Le uova devono essere incorporate a temperatura ambiente.
  • Lavorazione – Bisogna lavorare l'impasto unicamente le dita della mano per evitare di riscaldare il burro a contatto con il palmo. Attenzione a non lavorarlo per troppo tempo: potrebbe rovinare il risultato finale !
  • Sabbiatura – Triturare il burro con la farina renderà più facile far assorbire le uova e lo zucchero e abbasserà i tempi di lavorazione dell’impasto.
  • Tempi – L'impasto della frolla sarà pronto quando assumerà la forma di un panetto.
  • Riposo – La fase di riposo non può essere saltata giacché rappresenta il momento in cui tutti gli ingredienti si fondono tra loro e si stabilizzano.

Come recuperare la pasta frolla impazzita

Ogni ingrediente deve essere incorporato e lavorato nella giusta sequenza per ottenere una pasta perfetta, anche se l'impasto potrebbe impazzire in ogni caso e rovinare le ricette con pasta frolla.

La pasta frolla è impazzita. Cosa fare? È possibile aggiungere un cucchiaio di acqua fredda alla volta o mezzo albume freddo se il panetto non risulta ben compatto.

In ogni caso bisogna evitare di aggiungere amido o altra farina per ottenere una pasta frolla compatta perché induriranno la pasta e la renderanno impossibile da stendere.

Una volta che si è riusciti a recuperare la pasta frolla impazzita è necessario farla riposare per almeno mezz'ora allo scopo di stabilizzare nuovamente gli ingredienti.

Forse la frolla impazzita recuperata sembrerà meno friabile di un impasto mai impazzito, ma di sicuro il sapore sarà delizioso.

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • come recuperare la pasta frolla che si sbriciola
  • come recuperare lapasta frolla impazzita
  • perche inpaxzisce la pasta frolla