Come si cucinano i ceci?

36

I ceci contengono al loro interno molte sostanze buone tra cui alte concentrazioni di proteine vegetali. In Pakistan e in India sono ampiamente coltivati, si pensa che sia la Turchia il Paese da cui prendono …

I ceci contengono al loro interno molte sostanze buone tra cui alte concentrazioni di proteine vegetali. In Pakistan e in India sono ampiamente coltivati, si pensa che sia la Turchia il Paese da cui prendono le origini i ceci. Questo alimento è tra i più coltivati al mondo, ma solamente dopo la soia e i fagioli. Nel nostro Paese, i ceci sono poco coltivati dato che non vi è una grandissima richiesta.

ceci

I ceci anche se buoni e nutrienti, sfortunatamente non risultano facili da preparare. Ovvero richiedono una lunga cottura e senza i dovuti accorgimenti possono rimanere duri, rivelandosi così poco piacevoli durante la masticazione.

Dal punto di vista nutrizionale i ceci, sono molto interessanti. Per esempio il contenuto di vitamine (di cui alcune fra queste offrono un’azione antiossidante) presente in questo legume è ben equilibrato, grazie alla presenza delle vitamine A, B, C, E, K, J. Consumare ceci è dunque benefico! Ovviamente se contiamo anche la grande varietà di sali minerali e della presenza di fibre, carboidrati, acqua, proteine etc. Non vi è altro da aggiungere, sono dei veri alleati del corpo umano.

La versatilità dei ceci in cucina

I ceci sono un alimento che in cucina si presta bene per diverse preparazioni, tra queste: la farinata, la cecina, nelle minestre etc. Nel nostro Paese è famoso in Liguria appunto per la farinata! Mentre in Toscana per la cecina, o torta di ceci. Spostandosi al centro nord trova impiego come ingrediente per minestre. Praticamente la sua versatilità si fa sentire, inoltre come se non bastasse quanto appena menzionato anche i vegani e i vegetariani consumano spesso questo legume. È chiaro che i ceci giocano un ruolo importante in cucina e nell’alimentazione di molte persone!

Detto questo passiamo avanti, cerchiamo di concentrarsi sul problema comune rivolto ai ceci. Ossia come cucinare i ceci? Un aspetto che non può essere ignoraro dato che in commercio vi è una predominanza di ceci secchi. Quest’ultimi richiedono tanto tempo per essere cucinati.

I ceci sono ottimi per realizzare gustose ricette, la popolazione gli utilizza solitamente per:

Insomma sono un contorno che può diventare secondo piatto e accompagnarne un primo, come appunto una zuppa! Basta conoscere le giuste regole e questo genere di legume diverrà un asso nella manica in cucina. Andiamo a vedere come cucinare i ceci secchi adesso.

Cucinare i ceci secchi: i 2 passaggi indispensabili

  1. I ceci sono da mettere in ammollo. I ceci prima di tutto dovranno essere lavati (usando l’acqua di rubinetto). Subito dopo posti all’interno di una pentola, alla quale è presente molta acqua (più o meno il peso dei legumi moltiplicato per 6). È importante usare acqua a temperatura ambiente. Grazie all’amido dei ceci, questi gonfieranno e saranno più teneri al gusto. Sono richieste almeno 10-12 ore di ammollo!
  2. Cottura. Quando il tempo richiesto sarà passato potranno essere presi i ceci e cucinati. Usare la fiamma bassa e attendere che cuocino lentamente. Ovviamente prima devono essere sciacquati e aggiunta nuova acqua. Se il contenitore è di terracotta sarebbe meglio.L’acqua aggiunta deve coprire i legumi e il tutto dovrà cuocere per almeno 60 minuti. Salare alla fine e non prima.

Gli abbinamenti culinari che riguardano i ceci sono moltissimi, per esempio: pesce, carne, pasta, cereali, spezie, verdure e formaggi. Praticamente con gran parte degli alimenti presenti sul mercato.

NB. Chiaramente è possibile comprare anche i ceci precotti, i quali si presentano dentro lattine o barattoli al momento dell’acquisto. Con tale alimento non è necessario l’ammollo e neppure la cottura.

Curiosità sui ceci

  • Il sale se aggiunto prima e non alla fine impedisce ai ceci di diventare teneri, per cui dopo la cottura è possibile unire il sale.
  • Con i ceci vengono create delle polpette buonissime, le “falafel” ricetta mediorientale. Sono composte da ceci secchi messi in ammollo e uniti con altri ingredienti. Il tutto tritato e mischiato per poi dopo essere fritto, una bontà!
  • Nel caso i ceci secchi non sono stati posti in ammollo è possibile ridurre i tempi con il forno a microonde.
  • Basta 1 cucchiaio piccolo di bicarbonato da aggiungere e il problema è risolto, nel caso l’acqua per l’ammollo fosse dura. È in molte case è un problema frequente questo.
  • Con la farina di ceci, la quale è ricavata dal omonimo legume, è possibile ottenere diversi piatti tra cui ottime frittate vegane.
  • Sembrerebbe che i ceci risultino molto più facili da digerire se accompagnati da 1 foglia di alloro.
  • Con la pentola a pressione è possibile dimezzare i tempi di cottura dei ceci. In questo modo basteranno 30 minuti circa anziché 1 ora.

Con i suggerimenti presenti in questo testo, cucinare i ceci non dovvrebbe più rappresentare un problema. Lo stesso vale per gli alimenti giusti da abbinarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759