Come e quando usare aglio, cipolla e scalogno in cucina

0

La cucina nostrana prevede una moltitudine di preparazioni a base di un buon soffritto di verdura, il tratto distintivo di un piatto curato nei minimi dettagli. Questa operazione “sacra” della cucina italiana però incontra l’inconsapevole …

La cucina nostrana prevede una moltitudine di preparazioni a base di un buon soffritto di verdura, il tratto distintivo di un piatto curato nei minimi dettagli. Questa operazione “sacra” della cucina italiana però incontra l’inconsapevole uso di aglio, cipolla o scalogno per qualsiasi ricetta.

Come e quando usare aglio, cipolla e scalogno in cucina- foto agrodolce.it

Esiste una netta differenza tra aglio, cipolla e scalogno, caratteristiche che non li rendono affatto interscambiabili nelle preparazioni delle pietanze.

Aglio

Conserva un aroma particolare, un sapore deciso e forte e proprietà uniche che rappresentano la base di molti rimedi disinfettanti e miracolosi diretti a controllare ipertensione, patologie cardiovascolari e problemi respiratori.

Cipolla

Esistono diverse varietà di cipolla, ognuna contraddistinta per forme, colori e dimensioni differenti. Che sia bianca, rossa o dorata, si tratta di un potente rimedio naturale dal sapore dolciastro per problemi diuretici, infiammazioni e lesioni.

Scalogno

Si presenta come un bulbo piccolo dal colore bianco-violaceo, dalla pellicola esterna rossastra-ramata e dal sapore delicato e aromatico non troppo invadente. Possiede particolari proprietà diuretiche, depurative e disintossicanti e viene utilizzato per lo più in insalate, salse, frittati e prodotti sott’olio.

Come usare aglio, cipolla e scalogno?

Tutto dipende dal sapore che si vuole conferire alla ricetta. Scopriamo come usarli rispettivamente:

  • Aglio – Generalmente, l’aglio risulta particolarmente ideale per bruschette, triti per salse (salsa verde e vinaigrette), zuppe, minestre e vellutate. E per il soffritto? Basta unire l’aglio solo dopo aver riscaldato l’olio per non disperdere le sue proprietà e rilasciare un connotato amarognolo.
  • Cipolla – È particolarmente indicata cruda per il pinzimonio e le insalate oppure cotta a vapore, forno, griglia o lessatura. Il soffritto di cipolla invece prevede l’utilizzo di una temperatura bassa e lunga per non perdere le caratteristiche e facilitarne la digeribilità.
  • Scalogno – Può essere considerato una via di mezzo per non appesantire e insaporire pesce, carne e verdure in modo equilibrato. Come si consuma? È possibile utilizzarlo per soffritti, brodi, zuppe e salse (bordolese e bernese) o semplicemente cotto in padella, stufato o agrodolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759