Le ricette con pasta sfoglia consentono di creare piatti buonissimi e molto semplici. Possono rivelarsi una vera e propria ancora di salvezza quando la fantasia o gli ingredienti scarseggiano. Si prestano molto bene anche quando si devono consumare alcuni scarti di alimenti rimasti in frigo.

La pasta sfoglia è una pasta preparata con farina, acqua e burro. La preparazione della pasta sfoglia viene svolta con una serie di passaggi  che sono soprannominati “giri di pasta o sfoglia”.  Il nome deriva dal fatto che la pasta ad ogni fase della preparazione viene girata  in modo che non si frantumi. La pasta sfoglia viene preparata mescolando farina, sale, acqua e 60 g di burro. Una parte dell’impasto va messo a riposo in frigorifero per circa 2 ore, mentre 340 g di burro devono essere stesi formando un rettangolo delle stesse dimensioni della pasta. Quando la pasta viene tolta dal frigo il burro va posizionato sopra, dopo di che viene piegata in 3 per ben due volte.
Ricette con pasta sfoglia: consigli in cucina
A questo punto la pasta va posta nuovamente a riposo, l’operazione dovrà essere ripetuta per altre tre volte. Ogni volta viene compiuto un giro, fino a quando non saranno 6, infine, dopo aver riposato in frigo per due ore, la pasta sfoglia sarà pronta. A seconda del risultato che si desidera ottenere e il fine per cui si cucina la pasta la cottua può essere diversa, solitamente deve avvenire a desideri ottenere, la cottura è diversa.

Quando create ricette con pasta sfoglia, la temperatura più indicata è quella di 240°C per circa 10 minuti, ciò impedirà alla pasta sfoglia di bruciarsi rendendola croccante e ottima. Questo alimento è utilizzato come base per moltissimi piatti, ad esempio le torte rustiche con verdure e formaggio, ma anche i dolci conditi con crema e frutta, come il classico millefoglie gustoso e leggero. Ottimi anche i calzoni ripieni con prosciutto e formaggio oppure con verdure come ricotta e spinaci. Per evitare che si gonfi, durante la cottura bucherellate la pasta con la forchetta e dopo la cottura iniziale terminate con una temperatura inferiore di 180 gradi per permettere la doratura finale.

 

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759