La storia del riso comincia con la vita nel mondo, per secoli infatti questo cereale ha rappresentato il piatto base di tante civiltà diverse fra loro per cultura e tradizioni. Le ricette con riso conosciute oggi quindi, hanno origini piuttosto antiche e provengono da civilità a noi sconosciute. La culla del  riso è l’Asia dove, tra il quarto e il terzo millennio A. C.,iniziò la coltivazione del riso.

Tra le immense distese d’acqua che nell’estremo Oriente videro l’origine e la crescita del riso troviamo il Vietnam, la Corea, la Thailandia e la  Cina. Subito dopo la coltivazione del riso subì un’espansione verso ovest, in India e Pakistan, fino alle valli del fiume Indo.

Nel 2800 a.C.  la famiglia imperiale usava presidiare alle cerimonie durante le semine, riservando a sé quella del riso. Questo aspetto  religioso  è ancora piuttosto diffuso in quell’area del mondo, tanto che in Indonesia ancora oggi ci sono sacerdoti del riso cui spetta indicare i giorni e le ore più idonei per iniziare le fasi della coltivazione.

Dall’estremo Oriente le ricette con riso si sono poi in Occidente, solo dopo millenni, approdò in Mesopotamia, dove iniziò ad essere coltivato nel IV sec. A.C., per giungere poi in Europa con Alessandro Magno. L‘inizio di una vera e propria agricoltura in Italia avvenne nella Lombardia, dopo che gli Sforza avevano avviato nella Bassa milanese importanti opere di bonifica dando avvio ad una coltivazione stabile e proficua, coltivando anche il riso.
Ricette con riso: le proprietà nutritive
Questo alimento possiede grandi proprietà  e qualità dietetiche  positive, anzitutto per via della sua elevata digeribilità, superiore a qualsiasi altro farinaceo, pasta compresa. Inoltre il riso regola la flora intestinale, basti pensare al “riso in bianco” prescritto dal medico come terapia in caso di patologie a carico dell’apparato gastroenterico. Fra le qualità di riso più conosciute troviamo ilThaibonne, il Basmati, il Vialone e il Carnaroli.

Le ricette con  riso sono davvero varie, si possono preparare gustosi piatti per insalate, minestre e risotti, ma può anche essere usato per accompagnarlo con verdure, carne o pesce.

Il riso è altamente digeribile e si occupa di riequilibrare la flora dell’intestino, questo grazie alle vitamine B. L’intestino assorbisce in fretta i nutrienti del riso, il quale riesce a coadiuvare il trattamento dei disturbi gastrointestinali, tra le sue proprietà più importanti troviamo ovviamente quelle di prevenire la stitichezza e la diarrea.

Le ricette con riso sono ideali per introdurro questo alimento e andar così a protegge i reni e riduce la capacità del sangue di assorbire acido urico, il quale quando è in quantità eccessive causa artrite, gotta ecc. Il riso non agisce solo a livello fisico. Riesce infatti a donare una forte azione anti-stress, donando energia in ogni momento.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759