Semi di chia: cosa sono, proprietà, benefici e come usarli

460

I semi di chia sono forse il primo dei super alimenti arrivato da noi, che li abbiamo accolti favorevolmente introducendoli nella dieta per renderla più ricca, buona e salutare. Si tratta, infatti, di semi molto …

I semi di chia sono forse il primo dei super alimenti arrivato da noi, che li abbiamo accolti favorevolmente introducendoli nella dieta per renderla più ricca, buona e salutare.

Si tratta, infatti, di semi molto piccoli e dal sapore gradevole che, per la loro natura, possono essere impiegati con estrema facilità nelle ricette di ogni giorno, nei cibi salati e nei dolci ma, soprattutto, per arricchire la colazione mattutina rendendola naturalmente più energetica.

Non sono solo buoni. Questi semi sono particolarmente ricchi di antiossidanti, ma anche di minerali, vitamine e acidi grassi, che aiutano a mantenere l’equilibrio del nostro organismo.

Semi di chia: cosa sono esattamente?

I semi di chia sono i semi dell’albero di Salvia Hispanica, una pianta molto speciale diffusa nel centro e nel sud America, che stupiscono per l’importante contenuto di sali minerali come il calcio e la presenza di acidi grassi preziosi come l’Omega 3 e l’Omega 6.

Dalla notte dei tempi, vengono considerati un super alimento e impiegati dalle popolazioni centro e sud americane nella dieta per rafforzarla, renderla più nutriente ed energetica. In Europa e in Italia erano decisamente sconosciuti e sono stati introdotti nel 2009.

Da allora questi piccoli e potenti semi hanno letteralmente conquistato il mercato e vengono oggigiorno considerati come un super food buono e naturale, che sa rendere la dieta più ricca e sana nel suo complesso.

I semi di chia, le proprietà nutrizionali

I semi di chia hanno un eccezionale contenuto di calcio, un minerale importante per il sistema osseo muscolare. Basti penare che una porzione da 100 grammi contiene 177 mg di calcio, pari al 185 mg del fabbisogno giornaliero. Per questo, spesso, viene consumano il consumo di semi di chia in menopausa.

All’elevato contenuto di calcio fa seguito la presenza di acidi grassi buoni come l’Omega 3 e l’Omega 6, importanti perché favoriscono il benessere del sistema cario vascolare, puliscono le arterie e di conseguenza scongiurano la formazione del colesterolo cattivo e dei trigliceridi alti. Il 20% del peso dei semi di chia è costituito da questi acidi e, per questo motivo, vengono nutrizionalmente assimilati al potente olio di semi di lino. Per 100 grammi vi sono, infatti, 20 grammi di acidi grassi Omega 3.

Tra le proprietà dei semi di chia c’è la ricchezza di vitamine, in particolare la C, che è pari a 5,4 mg per 100 grammi di prodotto. Si tratta di un contenuto 7 volte superiore a quello delle arance. Considerando le importanti funzione della vitamina C, si può asserire che sono un potente antiossidante, un nemico dei pericolosi radicali liberi e una fonte di salute e benessere eccezionale. Se non altro perché la vitamina C contenuta nei semi di chia si lega alla presenza di molti sali minerali preziosi, su tutti il ferro e il potassio, il selenio, lo zinco ed il magnesio.

Notevole è quindi il contenuto di aminoacidi presente, dove spiccano la cisteina, la lisina e la metionina. Si tratta di aminoacidi indispensabili per la formazione delle proteine, quindi fondamentali nella sintesi dei nutrienti nell’organismo.

Semi di chia, i benefici per il corpo

semi di chia benefici

A cosa fanno bene i semi di chia? Tenendo conto delle proprietà nutrizionali, questi semini svolgono le seguenti funzioni nell’organismo:

  • antiossidante: l’importante contenuto di vitamina C lavora efficacemente contrastando l’ossidazione, quindi la degenerazione cellulare, proteggendo i tessuti,
  • antinfiammatorio: prevengono la formazione delle infiammazioni perché proteggono il sistema cardiovascolare grazie all’elevato contenuto di vitamine e di acidi grassi buoni come l’mega 3 e l’omega 6. Allo stesso modo i semi di chia abbattono il colesterolo cattivo favorendo l’insorgenza di quello buono e fanno abbassare i livelli di trigliceridi alti;
  • abbassano la pressione: questi semi agiscono positivamente sulla pressione arteriosa elevata;
  • danno energia immediata: grazie al contenuto di vitamine, aminoacidi e preziosi sali minerali, i semi di chia offrono energia buona e immediatamente spendibile ma non irritano e non eccitano;
  • aiutano a perdere peso: svolgono un’efficace azione attivante del metabolismo e sono quindi ideali per chi sta cercando di perdere peso. Si tratta di un prodotto favorevole per il carico energetico ma ottimale per il basso contenuto calorico, che si basa sull’apporto di 70 calorie ogni 15 grammi di prodotto. Inoltre, grazie alla regolarizzazione dell’attività intestinale, i semi di chia sono ideali per sgonfiare la pancia;
  • salvaguardano l’attività epatica: grazie alla presenza dell’acido ferulico, i semi di chia promuovono la funzionalità del fegato;
  • migliorano le prestazioni: migliorando la pressione sanguigna e quindi l’afflusso di sangue, i semi di chia potrebbero avere benefici sessuali.

Semi di chia: ricette e come mangiarli

semi di chia ricette

I semi di chia possono essere facilmente reperiti nei negozi della grande distribuzione, ma anche nelle erboristerie e nei negozi specializzati in alimenti biologici. Come sempre accade, anche in questo caso è importante orientarsi all’acquisto di semi di alta qualità, per godere appieno dei principi nutritivi in essi contenuti.

Veniamo al dunque: come mangiare i semi di chia? Devono essere consumati crudi e tutto può iniziare dalla prima colazione, quando possono essere aggiunti con fiducia allo yogurt, al latte e nella preparazione di dolci e biscotti. Sì, anche al chia pudding.

I semi di chia possono essere consumati al mattino e questa è l’ora del giorno più favorevole, in quanto i semi regalano energia immediatamente spendibile senza apportare zuccheri e grassi in eccesso.

In realtà, i semi di chia sono ottimali per essere aggiunti ad ogni piatto, perché sono fondamentalmente insapori, quindi non alterano il gusto delle ricette, anzi, lo rafforzano naturalmente. I semi possono quindi essere impiegati per guarnire le insalate, i piatti di verdure, i primi piatti di cereali e legumi, le zuppe e anche tutte le ricette di pesce.

I semi di chia devono essere conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalle fonti di calore. Non si tratta, in ogni caso, di semi delicati, ma è preferibile conservarli con cura per mantenere inalterati nel tempo i principi nutrienti in essi contenuti.

I semi di chia per la bellezza

I semi di chia agiscono fortemente a livello nutrizionale, aiutando il corpo a sentirsi forte e a mantenere un elevato tasso di salute. Ma questo non è tutto, perché sono un vero e proprio alleato della bellezza della pelle, delle unghie e dei capelli.

La ragione va ricercata nell’elevato contenuto di calcio, che fortifica le ossa e i tessuti, ma anche nelle vitamine e negli aminoacidi, che purificano la pelle e la rendono tonica e compatta. La stessa azione si scopre a livello dei capelli, che possono rivelarsi purificati, forti e resistenti.

Ecco perché mangiare i semi di chia è importante non solo per la salute ma anche per la bellezza del corpo, soprattutto a seguito di diete dimagranti che possono avere spossato l’organismo e a seguito di periodi stressanti, che possono incidere negativamente sulla bellezza e sul tono della pelle, delle unghie dei capelli.

Semi di chia: ci sono controindicazioni?

semi di chia sono pericolosi

In linea generale, i semi di chia non hanno degli effetti collaterali se assunti con moderazione. Quanti cucciaini di semi di chia al giorno consumare? Consumatene circa 25 grammi al giorno, più o meno un cucchiaio.

Per favorire il regolare funzionamento dell’organismo, una dose eccessiva potrebbe causare problemi all’intestino con gonfiore e crampi.

Quali sono le controindicazioni dei semi di chia? I semi di chia sono pericolosi se si soffre di ipotensione o si segue una terapia a base di farmaci ipotensivi, poiché provocano un abbassamento della pressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo