Caffè di cicoria: sapore, proprietà, benefici, controindicazioni e quanto berne

0

Il caffè è una delle bevande più amate in assoluto, ma gli effetti della caffeina spingono molti verso alternative più o meno valide. Quanto ne sappiamo di caffè di cicoria? È innegabile che la bevanda …

Il caffè è una delle bevande più amate in assoluto, ma gli effetti della caffeina spingono molti verso alternative più o meno valide. Quanto ne sappiamo di caffè di cicoria?

È innegabile che la bevanda antica dai molteplici segreti abbia conquistato tutti, diventando la carica mattutina preferita e una pausa piacevole per staccare dalla quotidianità.

Purtroppo spesso e volentieri si tende ad associare il caffè con nervosismo, ansia, insonnia, ipertensione, colite e altre problematiche più o meno gravi. Per questo esistono proposte alternative.

Il caffè decaffeinato e il caffè verde sono soltanto alcune delle alternative del caffè. Quali? Per esempio il caffè di cicoria.

Cos’è il caffè di cicoria?

Il caffè di cicoria è un bevanda al gusto di caffè ricavata dalla radice di cicoria (nome botanico Chicorium intybus).

In pratica la radice di cicoria, dopo essere stata raccolta, viene ripulita dalle tracce di terra e impurità, lasciata essiccare e tostata prima di essere polverizzata.

Il caffè di cicoria ha un sapore molto simile al caffè (amaro arricchito da note legnose e di nocciola tostata) ma, contrariamente alla bevanda tanto amata, non contiene caffeina.

Caffè di cicoria: Proprietà e benefici

A rendere questa bevanda una valida alternativa al caffè è la ricchezza di nutrienti e composti benefici, tra i quali spiccano la vitamina C, i minerali, l’inulina, i polifenoli e le sostanze amare. Quali sono i benefici?

  • Digestione – Il mix di sostanze promuove la secrezione a livello gastrico mentre l’inulina regolarizza il lavoro intestinale, favorendo così la digestione di alimenti più “pesanti” da digerire.
  • Fegato – I composti amari hanno la capacità di depurare il fegato, favorire la funzionalità epatica e limitare i danni al fegato.
  • Stitichezza – La capacità della bevanda di stimolare la produzione di bile e l’arrivo della stessa all’intestino non fa altro che migliorare il transito intestinale, donando un lieve effetto lassativo.
  • Diabete – L’inulina, essendo una fibre solubile, ostacola l’assorbimento degli zuccheri e quindi permette di tenere sotto controllo i livelli glicemici.
  • Invecchiamento – La presenza di polifenoli e vitamina C assicura un’azione antiossidante potente che rallenta i danni ossidativi causati dai radicali liberi.
  • Ipertensione – Qual è la relazione tra caffè di cicoria e pressione alta? Stimolando la diuresi questa bevanda permette di controllare la pressione sanguigna.
  • Sovrappeso – Il caffè di cicoria fa dimagrire? La bevanda, non avendo apporto calorico e stimolando la digestione, aiuta a mantenersi in forma e a portare avanti la dieta.

Come preparare il caffè di cicoria

Solitamente questo caffè si prepara come un decotto: pentolino, preparato e garza o colino per filtrare. Come fare per bere il caffè di cicoria?

È sufficiente versare l’acqua in un pentolino, aggiungere la cicoria tostata e portare a ebollizione a fiamma bassa. Dopodiché occorre aspettare ancora un paio di minuti prima di spegnere e filtrare il tutto.

Quando bere la cicoria? La bevanda si può bere a colazione al posto del classico caffè oppure dopo i pasti, meglio ancora se molto caldo.

Chi vuole avere la sensazione di preparare un vero caffè con caffè in polvere e caffettiera può preparare la bevanda come farebbe con il caffè. Il trucco è riempire il filtro per metà.

Se dovesse risultare troppo amaro allora può essere dolcificato con zucchero, miele o altri dolcificanti naturali. No a destrosio e dolcificanti di sintesi che potrebbero vanificare l’effetto benefico della bevanda.

Caffè di cicoria: Controindicazioni

Il caffè di cicoria fa male? È normale farsi questa domanda, considerando l’origine del preparato che permette di preparare questo caffè inedito. La risposta è no, non fa male.

Quanto caffè di cicoria si può bere? Sarebbe meglio non esagerare, restando nel limite di uno o due tazze di caffè di cicoria al giorno.

Chi non può bere il caffè di cicoria? In linea di massima il caffè di cicoria non ha effetti collaterali particolari, ma andrebbe evitato in caso di gravidanza per via della sua capacità di stimolare le contrazioni uterine.

Semaforo rosso anche per chi soffre di malattie gastrointestinali (es. gastrite, colite, reflusso gastrico) a causa dell’effetto della bevanda sull’apparato digestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759