Papaya, frutto esotico: proprietà e benefici

Pubblicato da: ValeriaM - il: 26-04-2018 19:37

Introduzione

La papaya è un frutto esotico e quando pensiamo alla sua polpa arancione e succosa e ai semini neri, ecco che nella nostra mente si materializzano scenari da cartolina con sole, palme, mare cristallino e spiagge di sabbia bianca e fine. Il frutto della papaya si presenta con una forma allungata con la polpa di colore arancio intenso, come quella della zucca, ha un ottimo contenuto d'acqua e i semini neri invece sono ricchi di mucillagini. L'esterno è di colore giallo-verde oppure rossastro, dipende dal grado di maturazione del frutto.

Anche le dimensioni variano, una papaya può pesare anche 10 kg. Il frutto ovviamente è tipico dei paesi tropicali perché per svilupparsi ha bisogno di un clima caldo e umido. Come potete intuire non è un prodotto a km 0 perché la pianta non di adatta facilmente, però è possibile trovare la papaya in tutti i negozi specializzati in vendita di frutta esotica.

Proprietà e benefici

Sono tante le proprietà e i benefici legati al consumo di papaya dovuti soprattutto alla presenza di papaina. Diverse ricerche hanno accertato che l'enzima è un vero e proprio toccasana per chi soffre di problemi digestivi, in particolare favorisce la digestione delle proteine, ma apporta benefici a tutto il tratto gastro-intestinale. Le fibre della papaya inoltre favoriscono la regolarità intestinale e secondo alcuni studi offrono una protezione completa e prevengono lo sviluppo delle cellule tumorali responsabili del cancro al colon.

La papaya è un frutto che contiene principi attivi antiossidanti e quindi protegge il nostro organismo dall'azione dannosa dei radicali liberi, evita l'invecchiamento delle cellule e la comparsa di malattie cardiovascolari.

La papaya viene considerata un frutto anti-age e spesso si assume anche sotto forma di integratore. I benefici del frutto esotico si estendono anche al cuore e in generale al sistema cardiovascolare perché evita i depositi di colesterolo nelle arterie e riduce il colesterolo LDL conosciuto da tutti come colesterolo cattivo. Un recente studio pakistano ha evidenziato come l consumo di papaya offra ulteriori benefici, le proprietà più interessanti riguardano i semini neri che sono commestibili.

Nei semi ci sono flavonoidi e polifenoli che regolarizzano la flora intestinale e aiutano ad espellere i vermi (problema diffuso soprattutto tra i bambini golosoni).

La combinazione di tutte le sostanze e i principi attivi racchiusi in un frutto di papaya la rendono ottima per ridurre il rischio di ipertensione e di altre malattie come il diabete, inoltre favorisce la perdita di peso, migliora la vista, risolve i problemi causati dall'acne, rafforza il sistema immunitario e allevia i dolori mestruali.

Valori nutrizionali

I valori nutrizionali della papaya sono piuttosto interessanti perché oltre a contenere sostanze antiossidanti e acqua come abbiamo specificato, il frutto apporta vitamina A, acido folico (conosciuto anche come vitamina B9), vitamina E, vitamina K e vitamina C. Tra i sali minerali menzioniamo il potassio, il calcio, il fosforo e il magnesio. La papaya, come tutti i prodotti di origine vegetale non contiene colesterolo anzi aiuta a mantenerlo sotto controllo, e segnaliamo anche la presenza di carotenoidi composti che hanno un ruolo principale nella fotosintesi e grazie alla particolare struttura molecolare eliminano i radicali liberi. Per farvi un'idea di quanto sia benefico questo frutto, in una porzione da 100 gr troviamo almeno 60 mg di vitamina C, 89,3 gr di acqua, 2,3 gr di fibra. Secondo i dati Inran è anche un frutto ipocalorico, perché dona solo 28 kcal per porzione.

Controindicazioni

Non ci sono particolari controindicazioni derivanti dal consumo di papaya tranne una possibile ipersensibilità dovuta alla presenza di lattice. Il frutto non maturo invece è sconsigliato alle donne in gravidanza perché c'è una maggiore quantità di papaina che induce le contrazioni.

Come scegliere il frutto

Prima di darvi qualche consiglio su come scegliere la papaya, ci soffermiamo sulle curiosità che riguardano il frutto. Dovete sapere che nell'antichità i piccoli semi neri della papaya erano utilizzati come anticoncezionali naturali. Ovviamente al giorno d'oggi non ci sono certezze del fatto che abbiano proprietà contraccettive quindi vi sconsigliamo questo rimedio naturale. Tuttavia pare che in alcuni paesi asiatici e in particolare in India, gli uomini assumano semi di papaya ogni giorno. Uno studio condotto sui conigli ha ipotizzato che il consumo prolungato porti a temporanea infertilità maschile. Le cavie diventavano sterili e dopo 45 giorni dalla sospensione dei semi di papaya la situazione tornava alla normalità.

L'albero di papaya produce frutti in un determinato periodo dell'anno però non ci sono problemi di reperibilità nei supermercati. Al momento dell'acquisto dovete verificare che il colore della buccia sia arancio-rossastro e il frutto deve essere morbido al tatto (il dito non deve sprofondare). Se è verde e con macchie, lasciate il frutto a temperatura ambiente per qualche giorno in un sacchetto di plastica.

Come mangiare la papaya

Il frutto della papaya si sbuccia e si taglia a pezzettini. Si può consumare al naturale oppure aggiunto alla macedonia, al gelato e ancora frullato o centrifugato. La papaya è perfetta anche per le insalate, la polpa succosa dona una nota dolce ed esotica ai piatti. I semi sono meno appetibili ma sono commestibili e benefici. Al supermercato si trova anche la papaya essiccata che insieme alla frutta secca è uno spuntino ideale per la mattina o il pomeriggio. Gli zuccheri che contiene la papaya sono un vero toccasana soprattutto durante il cambio di stagione, quando ci sentiamo stanchi. Non bisogna esagerare perché il carico di zuccheri della frutta essiccata è maggiore e anche le calorie.

Da qualche anno invece sono stati introdotti in commercio gli integratori a base di papaya fermentata. Gli estratti del frutto vengono fatti fermentare con l'alcol per molti mesi e questo processo fa aumentare le proprietà antiossidanti della papaya consentendo un'azione ancora più mirata contro i radicali liberi. Ci sono diversi pareri sui benefici di questo tipo di prodotti e gli studi condotti non arrivano alle stesse conclusioni. Tuttavia nella papaya fermentata la presenza di vitamina del gruppo B, C, E, sali minerali e papaina aumenta l'azione digestiva e contribuisce ad alcalinizzare l'organismo.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • dottore ma e vero che il lievito dimbirra da cucina fa bene?