Quali sono i cibi a calorie negative? Caratteristiche, elenco e come sfruttarli nei menu della dieta

517

Il contenuto calorico dei cibi rappresenta un argomento importante tanto per la linea quanto per la salute, accedendo l’attenzione sui cibi a calorie negative. Esistono veramente? Quali sono? Il peso forma e il benessere generale …

Il contenuto calorico dei cibi rappresenta un argomento importante tanto per la linea quanto per la salute, accedendo l’attenzione sui cibi a calorie negative. Esistono veramente? Quali sono?

cibi a calorie negative

Il peso forma e il benessere generale passano anche e soprattutto dalle scelte alimentari, specialmente quando si tratta di calorie.

Dai cibi ipocalorici agli alimenti ipercalorici, infatti, l’attenzione verso la quota calorica resta alto se si vuole restare in forma e in salute.

Negli ultimi anni, però, ci si è focalizzati sui cosiddetti cibi a calorie negative, vale a dire in grado di favorire la perdere peso e di sostenere il benessere.

Cosa vuol dire calorie negative?

I cibi a calorie negative non sono alimenti negativi o pericolosi per la salute, anzi: questi alimenti hanno pochissime calorie e non equiparano le calorie utilizzate per masticarli e ingerirli.

Facciamo un passo indietro. Quando si mastica il cibo e quando il corpo digerisce e assorbe un alimento, si consumano energie (e quindi calorie).

Nel caso dei cibi a calorie negative, però, questi alimenti contengono un apporto calorico talmente limitato da restare al di sotto della percentuale di calorie consumate per masticarli, digerirli e assumerli.

Quali sono i cibi a calorie negative?

quali sono i cibi a calorie negative

Sì, gli alimenti a calorie negative esistono, ma è bene tenere a mente che la quota calorica cambia in base alle quantità, alle combinazioni con altri cibi e alla capacità digestiva individuale.

Nonostante non sia possibile stabilire quali siano i cibi a calorie negative e fare un elenco esaustivo, resta possibile individuare alcuni alimenti con impatto minimo. Quali cibi hanno calorie negative?

  • Acqua – L’acqua è vita, ma richiede uno sforzo calorico importante per essere assorbita e suddivisa nei distretti corporei. È un cibo a calorie negative prezioso.
  • Bevande stimolanti – Bevande come il caffè e il tè contengono pochissime calorie e allo stesso tempo stimolano il metabolismo.
  • Crucifere – Tra le verdure a calorie negative ci sono le crucifere: vantano tra le 20 e le 30 Kcal ogni 100 g e una quantità di fibre che ne impediscono il facile assorbimento. In pratica l’energia impiegata per mangiarle e digerirle è superiore.
  • Peperoni – I peperoni (ma anche i peperoncini) contengono una quantità minima di calorie e un principio attivo capace di stimolare il metabolismo. Stiamo parlando della capsaicina.
  • Cacao – Il cacao non è proprio ipocalorico (pensiamo al cioccolato), ma genere un impatto sul metabolismo in grado di bruciare molte calorie.

La lista degli alimenti a calorie negative può allungarsi, aiutando a capire per esempio che anche il sedano è a calorie negative mentre la mela non può essere considerata frutta a calorie negative.

È necessario fare un discorso a parte per la carne: non è a calorie negative in senso stretto, ma l’apporto di proteine costringe il corpo a spendere parecchie energie per la loro scissione e il loro assorbimento.

Come sfruttare i cibi a calorie negative nei menu della dieta

cibi a calorie negative menu

È possibile sfruttare il potenziale dei cibi a calorie negative semplicemente inserendoli nei menu e nelle abitudini giornaliere. Ecco da dove partire:

  • Bere acqua – Bere almeno 2 litri di acqua al giorno idrata il corpo e favorisce la perdita di peso.
  • Consumare tè e caffè – Se il caffè può aprire la porta a insonnia e altri tipi di problematiche legate alla caffeina, il tè può essere sorseggiato un paio di volte al giorno (salvo che non si soffra di patologie cardiovascolari).
  • Spuntini – Gli alimenti a calorie negative sono perfetti per i break della giornata perché saziano, impediscono un sovraccarico calorico e aumentano il dispendio di energia.
  • Menu bilanciato – I cibi a calorie negative non fanno miracoli e il successo di una dieta è legata alla costruzione di menu equilibrati (cioè vari e ricchi di nutrienti).

Cibi a calorie negativi VS cibi a calorie vuote

Il consumo di cibi a calorie negative non è sinonimo di dimagrimento facile, ma può aiutare a sentirsi bene e a recuperare o a mantenere la forma fisica.

Non solo alimenti a calorie negative. A fare la vera differenza sono i cibi a calorie vuote, vale a dire gli alimenti confezionati o i cibi processati poveri di nutrienti e ricchi di calorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo