Sedano: proprietà, benefici e controindicazioni

1.3K

Con il suo croccante e fresco gusto, è uno degli ortaggi più amati della cucina e un aiuto prezioso in un regime alimentare sano: stiamo parlando del sedano. È ricco di nutrienti, i quali aiutano …

Con il suo croccante e fresco gusto, è uno degli ortaggi più amati della cucina e un aiuto prezioso in un regime alimentare sano: stiamo parlando del sedano.

È ricco di nutrienti, i quali aiutano l’organismo ad aumentare le proprie difese contro gli agenti che ogni giorno cercano di aggredirlo. Secondo gli esperti un consumo regolare e continuativo di sedano può agevolare lo stato di salute di un individuo. Il motivo è legato ai sali minerali e le vitamine di cui dispone questo tipo di ortaggio.

Quest’oggi approfondiremo molti fattori inerenti al conumo di sedano. Parleremo delle sue vitamine, dei suoi sali minerali, ma anche delle altre sostanze presenti al suo interno.

Descrizione del sedano

Il sedano è un ortaggio molto comune in cucina, viene impiegato per migliorare e rendere uniche diverse ricette culinarie. Oltre ad essere un alimento genuino si rivela spesso fondamentale per la creazione di alcuni piatti. Carne, verdure e altri alimenti potranno essere migliorati a livello gustativo se vi è stato introdotto tra gli ingredinti anche il sedano, possiamo dire che questo ortaggio è un asso nella manica per coloro che amano cucinare.

Vediamo un attimo alcune tipologie di sedano, tra le più importanti.

  • Sedano da coste. È il più famoso tra tutti e il più conosciuto in cucina.
  • Sedanina. Anche questo ortaggio viene spesso utilizzato in cucina. Risulta un po’ amaro al sapore.
  • Sedano rapa. Non è molto famoso, ma in nord Europa viene impiegato spesso in cucina.

Ma cos’è il sedano? Stiamo parlando di una pianta erbacea biennale che si differenzia per il fatto che ha il fusto eretto e scanalato. Ha il busto ramificato e le sue foglie sono di un bel verde molto intenso. Questo ortaggio si trova sui banchi tutto l’anno, ma raggiunge il TOP nella stagione estiva.

Ogni tipologia viene coltivata in un modo differente. Uno dei motivi per cui è tanto amato è che contiene una quantità davvero irrisoria di calorie e per tanto, può essere consumato a piacere!

Sedano, le proprietà nutrizionali

sedano proprieta

Elencando le sostanze contenute non sarà difficile capire a cosa fa bene il sedano (crudo) e perché la maggior parte dei nutrizionisti consigliano il consumo di tale alimento. La verdura si rivela sempre positiva per la salute, ma ci sono alcuni vegetali che possiedano sostanze benefiche in concentrazioni maggiori rispetto alle altre. Quindi più vitamine, minerali ed altro ancora… vediamo adesso perché è un alimento consigliato a tavola e di conseguenza, quali proprietà ha il sedano:

  • Fibre
  • Calorie
  • Zuccheri
  • Fibre (solubili e insolubili)
  • Aminoacidi
  • Acidi grassi
  • Vitamine (A, B, C, K)
  • Sali minerali (calcio, cloro, magnesio, potassio, fosforo, sodio, ferro, manganese, molibdeno)

Attenzione, però, perché cuocendo questa verdura molti nutrienti andranno a svanire. Per cui è consigliato assimilarlo crudo, meglio se proviene dal proprio orto oppure da coltivazione bio. Proprio qui sotto adesso spiegheremo alcuni degli effetti riscontrati in persone che assumano continuamente tale alimento vegetale.

Sedano: benefici per la salute

sedano benefici

I benefici del sedano non sono un mistero per gli esperti che studiano o almeno si interessano a quelli che sono gli alimenti che in qualche modo possono migliorare lo stato di salute e quelli che invece potrebbero peggiorarlo.

Solamente per i numerosi sali minerali di cui dispone questo tipo di verdura è facile capire perché dovrebbe essere presente nell’alimentazione quotidiana di ognuno di noi. Inoltre anche le vitamine A, B, C e K si rivelano un vero e proprio mix portatore di benessere per il nostro corpo.

Siete a conoscenza che mangiare sedano aumenta le difese contro i radicali liberi? Proprio così, adesso scopriremo perché e illustreremo gran parte dei benefici attribuiti a questo ortaggio.

  • Ossa più forti. L’organismo può fare scorta di molto sostanze benefiche, tra questi nutrienti spiccano la vitamina K ed il calcio. Entrambe hanno la capacità di rendere le ossa più robuste. Grandi, piccoli e anziani dovrebbero sempre integrare questo ortaggio nel proprio regime alimentare, escusi gli intolleranti e gli allergici ovviamente.
  • Rilassa il corpo. Secondo alcuni studi effettuati in materia, il suo consumo può rivelarsi un calmante naturale per i nervi. È anche in questo caso il calcio ad offrire questo tipo di effetto positivo per il corpo.
  • Protegge il cuore. Aumenta le difese del sistema circolatorio e aiuta a prevenire gli attacchi di ictus. Gran parte del merito possiamo attribuirlo alla vitamina B6.
  • Depura l’organismo. L’effetto riportato in questione è dovuto alla concentrazione di fibre presenti nell’ortaggio. Praticamente molte tossine vengono eliminate ed in questo modo l’organismo potrà liberasi di questi agenti per niente salutari.
  • Protegge il fegato. Il sedano fa bene al fegato in quanto ricco di antiossidanti e composti anti-infiammatori in grado di proteggere dai danni causati dai radicali liberi e dalle infiammazioni. Inoltre, ha proprietà diuretiche che aiutano a eliminare le tossine dal corpo, sostenendo la funzione epatica.
  • Vitamina C. Il sedano contiene buone percentuali di vitamina C, questa sostanza stimola il sistema immunitario, il ché rende l’organismo più forte contro virus e batteri. Inoltre ha una azione antiossidante che serve a contrastare l’attacco dei radicali liberi, ossia le cellule che provocano l’invecchiamento prematuro e posso favorire la comparsa dei tumori.
  • Contro la stitichezza. Le fibre contenute sono in grado di combattere la stipsi e migliorare così l’evacuazione. Per la precisione sono le fibre insolubili ad offrire questo tipo di effetto benefico. Quindi sì, il sedano è lassativo.
  • Contro la carenza di ferro. Contiene ferro, questo minerale è fondamentale per la salute di una persona. Quando il ferro è presente in quantitativi ridotti nel sangue un soggetto si sente debole e stanco. Vi sono anche persone che tutti i giorni devono affrontare questo problema ovvero gli anemici. Mangiando molto sedano si può aumentare l’assorbimento di questo minerale. Tuttavia ci teniamo a ricordare che il ferro viene assimilato in particolar modo dalla carne e il pesce. Le verdure da sole difficilmente riescono a fornirci il fabbisogno giornaliero di ferro.
  • Vitamina A. Tale sostanza oltre ad apportare benefici alla vista, è utile per migliorare l’udito. Inoltre combatte l’ipertensione ed aumenta le difese immunitarie.
  • Proprietà diuretiche. Contro la ritenzione idrica e i sintomi correlati ad essa, come ad esempio la cellulite, il sedano può venire in aiuto, le sue proprietà diuretiche lo rendano un valido alleato per questo tipo di problemi. Inoltre è anche un alimento dall’effetto depurativo per cui è il top tra i cibi benefici.
  • Fosforo. Grazie al fosforo sia la concentrazione che la memoria vengono stimolate. Per cui è un minerale che deve essere sempre ben presente nel proprio regime alimentare. Inoltre migliora l’assorbimento del calcio il minerale indispensabile per il benessere di ossa e denti.
  • Non incide sull’aumento di peso. È ricco di vitamine, minerali ed altre sostanze benefiche per l’organismo. Ma è povero di calorie, per tanto è indicato in un regime alimentare ipocalorico (in pratica coloro che vogliono perdere peso).
  • Acqua di cottura per i gargarismi. Mettendo a bollire il sedano dentro una pentola con acqua è possibile ottenere un ottimo prodotto per combattere le infiammazioni del cavo orale.

7 Benefici del succo di sedano

succo di sedano

Dal sedano è possibile ricavarne il succo, il quale si rivela un concentrato di sostanze benefiche per la salute del corpo e della mente. Ma cosa offre di preciso? Scopriamolo insieme in questo piccolo elenco:

  1. Le proprietà del succo hanno la capacità di tonificare la pelle.
  2. Si rivela una bevanda energizzante per l’organismo grazie al suo contenuto di buone sostanze. Ideale ad esempio per gli studenti o i lavoratori che hanno bisogno di tenere il corpo e la mente sempre vigile nei vari impegni.
  3. Un rimedio naturale contro i reumatismi sembra proprio essere l’assunzione di succo di sedano. Almeno per 4 settimane altrimenti i risultati non saranno visibili. Non è ovviamente consigliato interrompere le cure mediche, in quanto questo succo le supporta, ma non le può sostituire.
  4. Il succo di sedano contribuisce a stimolare la diuresi.
  5. Secondo alcuni esperti, consumarne il succo può aiutare a conciliare il sonno. Ideale quindi per coloro che soffrono di insonnia.
  6. Questo succo si rivela anche un collirio naturale e positivo per la salute degli occhi. Dovrà essere diluito con dell’acqua prima.Questo rimedio naturale si rivela molto buono quando un corpo estraneo è entrato nell’occhio o magari, in caso di irritazione. Qualora non vi fosse un problema serio alle spalle, spesso il collirio naturale è sufficiente a risolvere il problema o dare sollievo.
  7. Contro lo stress, può essere di grande aiuto. Anche il semplice consumo dell’ortaggio si rivela ottimo per la causa. L’importante è non eccedere con l’alimento solamente perché è ritenuto “terapeutico”.

Sapevi che il sedano…

  • È considerabile un potente afrodisiaco il sedano, questo almeno secondo alcuni esperti. Sicuramente mangiarne un po’ per vedere gli effetti è l’unica cosa che può togliere ogni dubbio.
  • Consumare sedano regola il PH dell’organismo.
  • Regola la pressione del sangue e protegge contro diverse malattie dell’apparato circolatorio.
  • Rilassa la mente e muscolatura, un alimento quindi dai molti effetti positivi soprattutto per coloro che vogliono rilassarsi.

Conservazione del sedano

Purtroppo non dura molto se rimane fuori dal frigo, inoltre anche quando è conservato servono alcuni piccoli accorgimenti. Per esempio è consigliato utilizzare una busta di plastica dove tenere l’ortaggio. Anche un panno umido è sufficiente. Non collocarlo mai dove il frigorifero raffredda di più. Ricordatevi che i cibi devono essere sempre ben tappati in frigorifero e non vanno lasciati esposti in quanto l’elettrodomestico può rilasciare sostanze non proprio positive.

Sedano: 3 ricette nella manica

sedano ricette

Il sedano è ottimo per il brodo, arricchisce le insalate, è uno dei componenti di base del ragù (soffritto sedano, cipolle, carote finemente tritate), alcuni tipi di carne, etc. È buonissimo consumato anche solo con olio, pepe e sale!  Tutto ovviamente dipenderà dalla tipologia dell’ortaggio e quelli che sono i vostri gusti personali. Il sedano trova spazio anche fra i rimedi naturali per combattere alcuni tipi di problemi. Una ricetta molto comune è l’infuso di sedano. Avremo modo oggi di vedere tre ricette rivolte al sedano.

Sciroppo depurativo con sedano

Per ottenere questa bevanda occorrono diversi ingredienti. Quindi adesso gli elencheremo ed in seguito vedremo il procedimento:

Ingredienti

  • Radice di sedano (5g)
  • Radice di pungitopo (5g)
  • Radice di finocchio (5g)
  • Radice di asparago (5g)

Preparazione

  1. Per prima cosa prendere tutte le radici secondo la ricetta e cominciare a tagliarle in piccole parti. Adesso mescolarle tra loro, successivamente introdurle dentro un contenitore e aggiungere un litro d’acqua (deve essere fredda).
  2. Fatto questo devono passare almeno 12 ore. È arrivato il momento di filtrare il tutto. Le radici adesso dovranno essere poste dentro un altro contenitore il quale dovrà esserci aggiunta almeno 2 litri d’acqua (sempre fredda). Attendere altre 12 ore e in seguito filtrare il tutto.
  3. Adesso introdurre 2 chilogrammi di zucchero. Scaldare il tutto fino allo scioglimento dello zucchero. Attendere pochi minuti e subito dopo travasare dentro una bottiglia scura (deve essere di vetro).

    Lo sciroppo depurativo è pronto per essere consumato giornalmente. 60 ml sono sufficenti nell’arco della giornata.

Insalata di sedano rapa, carote e mele

Ecco un antipasto semplice da preparare, molto buono e di grande impatto visivo, l’insalata di sedano rapa, carote e mele farà impazzire chiunque.

Ingredienti

  • Sedano rapa, 1

  • Frutta secca tritata, q.b.

  • Radicchio rosso, alcune foglie

  • Mela, 1

  • Carota, 1

  • Olio d’oliva, q.b. (per la citronette)

  • Succo di un limone, q.b. (per la citronette)

  • Sale, q.b. (per la citronette)

  • Acqua, q.b. (per la citronette)

Procedimento

  1. Prendere una tazza ed aggiungere l’olio d’oliva (meglio se è extravergine, attenzione alle truffe però!), l’acqua, il succo di limone ed il sale. Mescolare energicamente il tutto utilizzando una forchetta. Tenere da parte.

  2. Adesso cominciare dal sedano, dovrà essere lavato e sbucciato con cura. In seguito grattugiato nello stile julienne. Il solito procedimento dovrà essere eseguito sulle carote. Fatto ciò prendere la mela e privarla della buccia, concludere tagliandola in piccole parti (mini dadi).

  3. In fine prendere la salsa preparata prima, la citronette, e mescolarla con le verdure e la mela. Munirsi delle foglie di radicchio, serviranno come contenitore del preparato. Adesso è possibile consumare l’insalata di sedano rapa, carote e mele. Ma solamente dopo aver aggiunto sopra la frutta secca in polvere, oppure i semi di zucca.

Purè di sedano rapa alla panna

Ecco un contorno che porta gioia in tavola, una ricetta facile facile che passa di certo inosservata, ovvero la purè di sedano rapa alla panna.

Ingredienti

  • Sedano rapa, 500g

  • Sale, q.b.

  • Burro, 20g

  • Panna fresca, 250ml

  • Formaggio grattato, 40g

  • Pepe bianco, 3g

Procedimento

  1. Cominciare dal sedano, deve essere pulito e privato della buccia. In seguito tagliato a dadini. Adesso deve essere messo a bollire, ma solamente dopo che l’acqua bolle, quindi servirà una pentola grande.

  2. Introdurre il sedano dentro l’acqua a 100° ed aspettare 10 minuti.

  3. In seguito scolare il tutto impiegando un colino. Adesso il sedano dovrà essere schiacciato a dovere. Occorrerà uno schiacciapatate per questo procedimento.

  4. Una volta ottenuta la purea migliorare con pepe, burro e sale.

  5. Mescolare il tutto con energia. Adesso scaldare dentro un pentolino la panna liquida aggiungere anche il formaggio, il pepe ed il sale. Mescolare continuamente fino a quando non comincia a bollire.

  6. Adesso introdurre insieme al sedano la panna e mescolare bene. La Purè di sedano rapa alla panna è pronta.

Sedano: controindicazioni

Questo ortaggio non deve mancare in un regime alimentare, ma non deve neppure essere consumato in maniera eccessiva. Deve esserci un equilibrio con le cose che mangiamo per donare benefici al nostro organismo. Quando non mangiare sedano? Vediamo adesso quando può causare effetti indesiderati:

  • Non eccedere con il consumo di sedano perché può causare stitichezza. La colpa in questo caso è delle fibre solubili. Ovviamente devono essere assimilate grandi quantità di sedano in caso contrario l’effetto non si presenterà. Quanti grammi di sedano si può mangiare al giorno? Non esiste una quantità massima specifica, ma generalmente si consiglia di mangiarne circa 100-200 grammi al giorno come parte di una dieta equilibrata.
  • Nei soggetti che dimostrano allergie alimentari sarebbe indicato se prima di consumare il sedano consultassero il proprio medico.
  • Il sedano è pericoloso per le donne in dolce attesa. Il motivo è perché potrebbero verificarsi delle premature contrazioni uterine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo