Tè kukicha: quali sono i benefici? Ci sono controindicazioni?

413

Alcune bevande salutari possono influenzare il benessere generale e richiedere attenzione, tanto più quando provengono da lontano. Quanto ne sai di kukicha? Negli ultimi anni, pur vantando una tradizione millenaria, il kukicha si è fatto …

Alcune bevande salutari possono influenzare il benessere generale e richiedere attenzione, tanto più quando provengono da lontano. Quanto ne sai di kukicha?

Negli ultimi anni, pur vantando una tradizione millenaria, il kukicha si è fatto strada nel mondo delle bevande salutari come una scelta unica e nutriente.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un tipo di tè di origine giapponese dalle proprietà e dai benefici molto apprezzati.

Cos’è il kukicha?

te kukicha
Tè bancha

Conosciuto anche come  “tè dei rami” o “tè dei gambi”, il kukicha o tè bancha è una varietà di tè verde giapponese che si differenzia dagli altri tè grazie alla sua composizione unica.

Ottenuto principalmente da rametti, gambi e steli delle foglie del tè (Camellia sinensis), il kukicha offre una serie di benefici per la salute che vanno ben oltre il semplice sapore.

La sua particolare composizione è dovuta al fatto che vengono utilizzati principalmente rametti e steli, anziché le foglie intere. Questo lo rende un prodotto unico, poiché è meno ricco di caffeina rispetto ad altre varietà di tè verde.

Che sapore ha il kukicha? Il processo di produzione del tè bancha coinvolge una fase di tostatura, che conferisce al tè un sapore delicato e leggermente nocciolato. Quindi non richiede l’aggiunta di zucchero.

Kukicha: Proprietà e benefici per la salute

kukicha proprieta e benefici
Tè dei rametti

Il kukicha è un dal profilo eccezionale: vitamine, minerali, polifenoli e tutti gli altri composti comportano vari benefici per la salute. A cosa serve il tè kukicha?

  • Minore contenuto di caffeina – Prima di tutto, il kukicha è una scelta ideale per coloro che vogliono ridurre il consumo di caffeina. Poiché è costituito principalmente da rametti e steli, che contengono meno caffeina rispetto alle foglie, offre una bevanda leggermente stimolante senza gli effetti eccessivi della caffeina.
  • Quantità ridotta di teina – A differenza da altri tipi di tè, considerando che la pianta viene lasciata crescere per tre anni (“tè dei tre anni”), tende a far restare la teina sulle foglie anziché a trasferirsi sui rami. Il risultato è una quantità di teina molto ridotta.
  • Antiossidanti – Come altri tè verdi, è ricco di antiossidanti, in particolare catechine e flavonoidi. Questi composti aiutano a combattere lo stress ossidativo nel corpo, contribuendo a ridurre il rischio di malattie croniche come il cancro e le malattie cardiache.
  • Sostanze alcalinizzanti – Il bancha ha un’azione alcalinizzante nel corpo, aiutando a bilanciare l’acidità e promuovendo un ambiente cellulare sano. Questo può contribuire a ridurre l’infiammazione e migliorare il benessere generale.
  • Contenuto minerale – Grazie alle sue radici che affondano nella terra in profondità, questo tè è ricco di minerali essenziali come il calcio, il manganese e il potassio, importanti per la salute delle ossa, la funzione muscolare e il benessere generale.
  • Supporto al sistema immunitario – I composti antiossidanti possono sostenere il sistema immunitario, aiutando a prevenire malattie e infezioni. Inoltre combattono i radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare.
  • Controllo del peso – Il the kukicha fa dimagrire? Può essere incluso in una strategia di gestione del peso grazie al suo basso contenuto calorico e al potenziale effetto sulla sazietà. Inoltre i composti del tè potrebbero sviluppare un lieve effetto sul metabolismo, aumentando il dispendio energetico e contribuendo al consumo calorico.

Modi per gustare il kukicha: preparazione e consigli

come si preparara il kukicha
Kukicha

Il kukicha può essere preparato in modo molto simile ad altri tè. Ecco cosa sapere per gustare questa bevanda salutare al meglio:

  • Come si fa il kukicha – Come si prepara il tè bancha è simile agli altri tè: utilizzare acqua appena sotto il punto di ebollizione (circa 70-80 gradi) per non danneggiare i delicati rametti. Lasciare in infusione per circa 2-3 minuti.
  • Puro o miscelato – Il kukicha può essere bevuto da solo o mescolato con altre erbe o tè per aggiungere varietà di sapore. Sì anche al succo di mela.
  • Freddo o caldo – Questo tè è delizioso sia caldo che freddo, rendendolo una bevanda adatta a tutte le stagioni.

Tè kukicha: ci sono controindicazioni?

Nonostante i numerosi benefici associati al consumo di kukicha, è importante considerare anche le possibili controindicazioni e precauzioni.

Per esempio, se si è particolarmente sensibile alla caffeina o se hai problemi di ansia, insonnia o altri effetti negativi correlati alla caffeina, sarebbe meglio limitarne il consumo, anche se contiene meno caffeina rispetto ad altri tè.

Alcuni composti presenti in questo tè, come le catechine, potrebbero interagire con farmaci specifici. Ad esempio, possono interferire con l’assorbimento di alcuni minerali o influenzare l’effetto di farmaci anticoagulanti.

In persone con alle spalle una storia di problemi gastrointestinali, il consumo di tè, incluso il kukicha, può causare problemi gastrointestinali come bruciore di stomaco o disturbi intestinali.

Chi è allergico alle piante della famiglia Camellia sinensis (piante da tè) o ai loro componenti potrebbe anche essere sensibile al kukicha.

Le donne in gravidanza o in fase di allattamento dovrebbero prestare particolare attenzione al consumo di alle bevande contenenti caffeina. Anche se questo tè ha meno caffeina rispetto ad altre varietà di tè, è consigliabile consultare il medico prima di includerlo nella dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo