Baking Powder: cos’è, differenze con Baking Soda, dosi e come sostituirlo

0

Gli amanti delle ricette d’oltreoceano si saranno ritrovati spesso faccia a faccia con il Baking Powder. Ma quanto ne sappiamo davvero su questo ingrediente? CONSIGLIO DEL GIORNO Guadagnare copiando gli investimenti dei TOP Trader? Se …

Gli amanti delle ricette d’oltreoceano si saranno ritrovati spesso faccia a faccia con il Baking Powder. Ma quanto ne sappiamo davvero su questo ingrediente?

Dai biscotti ai waffles fino alle torte: il Baking Powder è uno degli ingredienti più utilizzati nelle ricette americane e inglesi.

Il problema è che non tutti sanno cosa sia questo ingrediente esattamente, dove comprarlo, come sostituirlo ed eventualmente come prepararlo in casa.

Baking Powder: cos’è e a cosa serve

Si chiama Baking Powder (in italiano lievito in polvere) e altro non è che un tipo di lievito istantaneo a base di bicarbonato, amido di mais e un elemento acido.

Il lievito Baking Americano è un lievito di colore bianco insapore e inodore che fa lievitare le preparazioni e le rende soffici.

L’obiettivo del Baking Powder è la lievitazione chimica, vale a dire la lievitazione dell’impasto durante la cottura in forno.

Baking Powder VS Baking Soda

Molte ricette americane e inglesi utilizzano il Baking Powder e/o il Baking Soda, creando molta confusione a riguardo. Sono la stessa cosa o sono due prodotti interscambiabili?

Per chi non lo sapesse, il Baking Soda è il comune bicarbonato di sodio, quello usato in alcune ricette della nostra tradizione. Come sostituire il Baking Soda? Semplicemente usando il bicarbonato di sodio.

È completamente diverso dal Baking Powder, cioè un mix di bicarbonato di sodio puro, amido di mais e acido tartarico. Quindi, no, non possono essere utilizzati a piacimento.

A cosa serve il Baking Soda? Il bicarbonato aiuta a far lievitare l’impasto sia prima che durante la cottura. Tuttavia non rende l’impasto soffice.

Cosa posso mettere al posto del Baking Powder?

Ma il Baking Powder come posso sostituirlo? È difficile da sostituirlo con altri ingredienti, anche se si padroneggiano le tecniche su come sostituire il lievito negli impasti dolci e salati.

Tuttavia, pur ottenendo un risultato meno soffice, possiamo dire che il Baking Powder trova l’equivalente italiano nel lievito istantaneo.

Come preparare il Baking Powder in casa

Chi non ha modo o tempo di chiedersi dove possono comprare il Baking Powder (disponibile nei supermercati più forniti) può preparare questo agente lievitante in casa in poche mosse.

Tutto quello che bisogna fare è versare due bicchieri di bicarbonato di sodio puro, due bicchieri di cremor tartaro e un bicchiere di amido di mais nel mixer e lavorare il composto per qualche minuto.

Il lievito Baking Powder fatto in casa può essere utilizzato subito oppure conservato in un barattolo dotato di tappo ermetico.

Dopodiché, seguendo la tabella di  conversione Baking Powder lievito, si possono usare 15 grammi ogni cucchiaio e 5 grammi ogni cucchiaino indicato nella ricetta.

Per l’uso del Baking Powder, le dosi per gli impasti salati e dolci sono di 35 grammi ogni chilogrammo di farina. Va da se che per 500 grammi di farina si devono usare circa 17 grammi di lievito Americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759