Come utilizzare i fondi di caffè: concime, scrub, anticellulite, prodotto capelli, pulizia casa e tanto altro

0

Il caffè è una bevanda molto apprezzata per il suo aroma, il suo gusto e i suoi effetti, ma in pochi sanno che i fondi di caffè possono essere riutilizzati in tanti modi diversi. Come …

Il caffè è una bevanda molto apprezzata per il suo aroma, il suo gusto e i suoi effetti, ma in pochi sanno che i fondi di caffè possono essere riutilizzati in tanti modi diversi. Come si possono usare i fondi del caffè?

La maggior parte degli italiani non rinuncia a bere almeno una tazza di caffè a casa; non a caso le statistiche parlano di chili e chili di caffè pro capite consumati nel nostro Paese.

In pochi sanno però che i fondi di caffè possono essere riutilizzati in altri ambiti, dalla cucina alla cura della persona fino al giardino/orto.

Cosa sono i fondi di caffè?

Prima di capire come riciclare i fondi di caffè è necessario capire cosa sono e perché possono essere riutilizzati.

I fondi di caffè non sono altro che i residui di caffè in polvere utilizzato per preparare ogni tazza di caffè. Questi “scarti” in realtà nascondono un grande potenziale.

Il successo dell’opera di riciclo ha portato addirittura alla creazione di un business di fondi di caffè piuttosto originale: coltivare funghi dai fondi del caffè.

Come utilizzare i fondi di caffè

I fondi di caffè non andrebbero mai buttati perché esistono tantissimi modi per usarli nel quotidiano, restituendo un impatto positivo sull’ambiente e sul ménage familiare.

Ovviamente tutti i trucchi su come usare i fondi del caffè valgono sia per il caffè in polvere che per il contenuto di capsule e cialde delle macchine di caffè.

Creare un fertilizzante e un concime naturale

È possibile utilizzare i fondi di caffè per concimare le piante grasse, l’orto e qualsiasi altro tipo di pianta. Come fare concime con fondi di caffè? Per quali piante sono adatti?

Tutto quello che bisogna fare è mettere un paio di tazze di fondi di caffè in infusione in 10 litri di acqua e far riposare per almeno 24 ore e successivamente filtrare la miscela e utilizzarla per innaffiare le piante.

Un’alternativa per non perdere il complesso nutritivo della componente organica è possibile unire la posa del caffè direttamente al terriccio.

Quali piante si possono concimare coi fondi del caffè? Le rose e qualsiasi altro fiore o pianta ornamentale, come per esempio ortensie, azalee e magnolie. Diciamo che i fondi di caffè vanno bene per tutte le piante.

Come utilizzare i fondi del caffè nell’orto? Non bisogna far altro che utilizzare la posa del caffè direttamente nel vaso o nel terreno come se fosse un concime.

Dopo aver usato i fondi di caffè per basilico, pomodori, limoni o altro, quindi, occorre conservare il resto in un contenitore di vetro o un sacchetto di plastica.

I fondi di caffè non si usano solo come concime o fertilizzante. Sono utilissimi anche per favorire la semina delle carote; cioè mescolando la posa e i semi delle carote e distribuendoli sul terreno.

Allontanare le formiche e le lumache

Non servono prodotti chimici per allontanare le formiche dalle nostre abitazioni, specialmente con l’arrivo del caldo. È sufficiente mettere un fondo di caffè in ogni punto di accesso.

Lo stesso principio vale per chi si ritrova a dover allontanare le lumache dal giardino o dall’orto: l’odore del caffè le terrà lontano.

Combattere i cattivi odori del frigo

Il cibo nel frigorifero finisce per emanare un cattivo odore ogni qual volta si apre la porta del frigo. Ebbene una ciotolina con un fondo di caffè collocata nel frigo riesce a eliminare questo problema, sostituendo il bicchiere di aceto.

In questo caso, tuttavia, occorre fare attenzione a cambiare la ciotolina frequentemente (almeno una volta a settimana) in modo da evitare la comparsa di muffe.

Pulire la casa

A qualcuno sembrerà strano, ma tra le formule per riciclare i fondi di caffè ci sono quelle dedicate alla pulizia della casa, all’eliminazione delle incrostazioni dalle pentole e alla rimozione delle tracce di unto.

Per usare i fondi di caffè per rimuovere macchie e sporco dalle superfici non bisogna far altro che inzuppare una spugna nella posa del caffè, strofinarla sull’area interessata e risciacquare con acqua.

Chi vuole eliminare le incrostazioni dalle pentole e farle tornare a brillare deve semplicemente strofinare la posa del caffè con una spugnetta.

È possibile usarla anche per eliminare l’unto o gli eventuali residui di olio. Come? Basta mettere la posa su una spugna, sgrassare il piatto o il contenitore e risciacquare accuratamente.

Accendere il fuoco

I fortunati che possono godere del calore di un camino possono usare i fondi di caffè per accendere il fuoco. Perché? La posa del caffè si rivela un combustibile naturale.

In questo caso basta chiudere un po’ di posa di caffè all’interno un foglio di giornale, arrotolarlo a mo’ di bastoncino e usarlo come se fosse un fiammifero.

Successivamente i fondi di caffè possono essere usati anche per pulire il camino semplicemente bagnandoli e mettendoli nel camino.

Far sparire i graffi dai mobili

In pochi sanno che la posa del caffè può rendere meno visibile qualunque graffio sui mobili scuri, meglio se di colore marrone wengè.

Non bisogna far altro che creare una pasta con i fondi di caffè e qualche cucchiaino di acqua, passare la pasta sulla parte graffiata, farla aderire bene e risciacquare.

Odorare gli ambienti

Gli ambienti domestici o l’auto possono essere maleodoranti a causa dei fumi di cottura, la formazione di muffa o la presenza di fumo di sigaretta. Per fortuna la posa del caffè aiuta a liberarsi dei cattivi odori.

In questi casi è sufficiente versare un po’ di fondi di caffè in un sacchetto in organza, bagnarlo eventualmente con un olio essenziale e sistemarlo nei punti strategici.

Tingere i tessuti

Alcuni popoli usano ancora le spezie e le piante per tingere i tessuti e conferire un colore unico. Ebbene si può recuperare questa tecnica per tingere dei tessuti rovinati o cambiare look in pochissimo tempo.

È necessario riempire una pentola con dell’acqua, versare i fondi del caffè, portare ad ebollizione e versala sui tessuti. Dopo occorre asciugare, rimuovere i residui di polvere e stirare a secco.

Dare sapore alle torte

Gli appassionati di cucina più esperti sapranno già come usare i fondi di caffè per dare sapore alle torte mentre per tutti gli altri diciamo che la polvere può essere aggiunta agli impasti delle torte.

Eliminare odori dalle mani

Quante volte avete affettato la cipolla e l’aglio e il loro odore è rimasto a lungo sulle mani? Ebbene la posa del caffè può aiutare a eliminare gli odori dalle mani.

È sufficiente strofinare un po’ di posa di caffè sulle mani per qualche minuto e sciacquare accuratamente con acqua non troppo calda. Vale lo stesso se si deve eliminare unto e grasso.

Fare il pediluvio

Il pediluvio aiuta ad allontanare la stanchezza dai piedi, attenuare la sudorazione dei piedi e scacciare il cattivo odore, ma per farlo non serve necessariamente un prodotto ad hoc.

Basta versare dell’acqua bollente in una bacinella, aggiungere i fondi di caffè e fare intiepidire prima di immergere i piedi e tenerli in ammollo per 15-20 minuti. Dopodiché si può strofinare la posa sulle parti più dure.

Fare uno scrub

Non solo zucchero o sale. Anche i fondi del caffè possono dare vita a uno scrub naturale davvero efficace per eliminare la pelle morta e ottenere una pelle morbida e luminosa.

In questo caso occorre frantumare la posa del caffè, mescolare la polvere con un olio (es. olio di mandorle oppure olio di oliva) e strofinare lo scrub con fondi di caffè sul corpo bagnato.

È possibile usare la stessa formula per preparare uno scrub anticellulite con fondi di caffè perché praticare dei massaggi circolari con questa miscela aiuta a migliorare il microcircolo e contrastare la cellulite.

Creare una maschera viso

Le proprietà dei fondi del caffè possono essere fruttate inserendo il prodotto di scarto in una maschera viso antiage, nutriente ed emolliente. Come usare i fondi di caffè?

È sufficiente mescolare un po’ di posa del caffè, uno yogurt naturale e un cucchiaino di miele, applicare la miscela sul viso inumidito e massaggiare per 10-15 minuti prima di risciacquare.

Prendersi cura dei capelli

È possibile sfruttare i fondi di caffè sui capelli per ravvivare il colore, prevenire la caduta e prendersene cura in generale.

Per rendere ancora più intenso il colore scuro dei capelli si deve versare i fondi di caffè in un recipiente di acqua bollente per un paio di ore, filtrare la miscela e usare il liquido per risciacquare i capelli dopo lo shampoo. In alternativa si possono strofinare sui capelli bagnati per 10-15 minuti, risciacquare e lavare.

Chi vuole evitare la caduta dei capelli (magari liberandosi anche della forfora) non deve far altro che lavare i capelli normalmente, massaggiare la posa del caffè sui capelli (dalla radice alle punte), lasciare in posa per 10-15 minuti, risciacquare e fare un altro shampoo. In alternativa si può miscelare la posa del caffè con un po’ di olio di cocco e distribuire la miscela sui capelli, lasciare in posa per 10-15 minuti e lavare i capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759