In natura sono presenti più di mille varietà di funghi. Questo alimento possiede un sapore delicato e ama le cotture semplici. I funghi sono presenti in particolare nella stagione autunnale e invernale e contano varietà commestibili e varietà non commestibili che spesso si possono anche rivelare molto velenose. Si tratta di un alimento ricco d’acqua e di sali minerali e con pochissime calorie. Le ricette con funghi infatti sono molto popolari e apprezzate in tutta Italia, ideali sia per risotti, primi piatti e contorni.

I funghi vengono raccolti nei boschi e devono essere estratti interamente dalla terra afferrandoli con l’indice ed il pollice. Solitamente, prima di cucinarli, i funghi non devono essere lavati, ma vanno spazzolati dalla terra e preparati per la cottura. Inoltre vanno consumati quanto prima poiché si deteriorano facilmente se esposti all’aria aperta, mentre se vengono lasciati in frigo o nel congelatore perdono il loro sapore e le capacità nutritive.
Ricette con funghi: trucchi in cucina
Se sono funghi giovani potete conservarli in frigorifero rivolgendo il cappello verso il basso ed eliminando la possibilità che si possano creare dei vermi. I funghi si prestano a tantissime cotture differenti e possono essere mangiati in molti modi. Quando preparate le vostre ricette con funghi ricordatevi di non utilizzare i soliti aromi, come la cipolla, il sedano e la carota, meglio uno spicchio d’aglio e un pezzetto di peperoncino. Il prezzemolo invece può essere utilizzato a crudo per decorare i funghi crudi in insalata o quelli cotti a vapore. Sono invece sconsigliate le cotture con il vino, soprattutto se dovete preparare un buon risotto ai funghi, meglio l’olio extravergine d’oliva, che ne esalta il sapore.

Gli ingredienti che si sposano meglio con i funghi sono il sale il pepe, l’olio, ottimo anche un brodo filtrato oppure il dado di verdure, dal sapore delicato. Per quanto riguarda i funghi di carne la tecnica di cottura migliore è in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, in questo modo sarà esaltata la consistenza cartilaginea del fungo. I chiodini e i pioppini invece si prestano ad essere mangiati sott’olio o in insalata.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759