Ma quanto ci fa bene l’avena? Benefici del superfood

Pubblicato da: ValeriaM - il: 17-12-2017 11:58 Aggiornato il: 17-12-2017 11:59

Fra i superfood di nuova generazione entra di rigore un cereale antico, spesso sottovalutato ma molto benefico per la salute e il benessere. Stiamo parlando dell'avena, un cereale che ha una prima caratteristica importante, quella di mantenere integre le proprietà nutritive anche quando viene lavorata.

Si tratta di un cereale buono e salutare, che merita di essere inserito nella dieta di tutti i giorni e consumato soprattutto quando abbiamo sofferenze al sistema digestivo, soffriamo di bruciore di stomaco e di iper acidità, ma anche di reflusso gastrico oppure di ulcere.

Supercibi alcalinizzanti: l'avena è al top

L'avena è, infatti, un cibo molto rilassante e soprattutto basico, quindi abile nel contrastare l'acidità di stomaco in modo naturale e nel riportare il giusto ph dell'organismo. Questa caratteristica la rende ideale da consumare quando lo stomaco fa i capricci e quando soffriamo di iperacidità, perché l'avena svolge un’azione immediatamente emolliente e rasserenante, permettendoci di placare i sintomi dolorosi in modo super naturale.

Se consumata con costanza, l'avena aiuta quindi a ristabilire la normalità del sistema digestivo, quindi ad evitare che possano insorgere anche infiammazioni pericolose. Il benessere aumenta se mangiamo avena almeno un paio di volte alla settimana, soprattutto al mattino quando l'organismo è più esposto e abbiamo bisogno di consumare alimenti alcalinizzanti che ripristino il normale ph.

I benefici e le proprietà dell'avena

L'avena contiene una fibra solubile molto speciale, il betaglucano, che lavora come una vera e propria spugna nel nostro organismo. Quando il betaglucano entra in azione esso va ad immagazzinare il colesterolo assunto con gli alimenti e crea una sorta di gel che non viene assorbito dall'intestino e viene quindi espulso con la normale digestione.

L'avena è un cereale ricco di vitamine del gruppo B, di enzimi, di preziosi sali minerali come il calcio e il fosforo e di acido pantotenico. Si tratta quindi di un alimento salutare, che aiuta il corpo a riprendersi, soprattutto quando è sottoposto a condizioni di forte stress. I chicchi di avena contengono, infatti il 70% circa di carboidrati complessi, quindi un buon 14% di proteine e un 7% di grassi, all'interno della quale si trova la salutare lecitina.

L'avena per far ritornare il buonumore

Molti studi hanno dimostrato che consumare avena è importante per diminuire lo stress e anche per sedare gli stati di depressione e di tristezza. La ragione va ricercata nel suo contenuto nutrizionale molto prezioso, che mette di buonumore e che permette di comporre una dieta sana e all'insegna del benessere. Cibo fluido e semplice da preparare, l'avena può essere impiegata nella realizzazione di porridge, consumata nel latte o nello yogurt, ma anche impiegata per preparare delle ricette salate divertenti e originali come le zuppe o i ripieni.

Supercibi per dimagrire: l'avena amica della linea

Essendo povera di glucidi, l'avena è indicata per chi soffre di diabete e anche per le persone che stanno cercando di perdere peso. Si tratta, infatti, di un cereale basico e che aiuta ristabilire il corretto funzionamento del sistema digestivo, aiutando le persone a comporre una dieta sana ed equilibrata fin dalle prime ore del giorno. I fiocchi di avena possono infatti essere consumati a colazione e questa scelta è molto interessante, soprattutto se viene preparato un porridge semplice, con aggiunta di acqua, frutta secca e una manciata di frutta secca che apporta vitamine, sali minerali e preziosi acidi grassi positivi.

E ora parliamo del latte di avena

Le sempre più frequenti intolleranze al lattosio, ma anche il desiderio di alimentarsi con cibi sani hanno portato alla diffusione del latte di avena, una bevanda che può essere scelta come alternativa del latte nell'alimentazione quotidiana. Il latte di avena vanta, infatti, un apporto nutrizionale molto importante ed è ideale:

  • contro la stipsi e la cattiva digestione: il latte di avena rasserena l'apparato digerente e aiuta quindi a migliorare l'intero ciclo digestivo. Sappiamo che la digestione è la base del benessere, quindi grazie alle fibre presenti in questa bevanda si possono scongiurare stitichezza e costipazione, avvertendo un senso di leggerezza e facilitando l'eliminazione del peso in eccesso;
  • ridurre il colesterolo e i trigliceridi alti: il colesterolo cattivo in eccesso può portare a seri danni al sistema cardiovascolare, così come alti livelli di trigliceridi nel sangue. Il latte di avena, così come lo stesso cereale, aiuta ad alimentare il colesterolo inglobato con l'alimentazione e quindi a ripulire le arterie dagli eccessi che possono generare pericolose infiammazioni e dare origine a patologie come gli infarti e l'ictus;
  • rendere la dieta più leggera: a differenza del latte vaccino, il latte di avena è molto più facile da digerire e può diventarne un ottimo sostituto. Il latte di avena ha infatti molto meno grassi e non contiene lattosio, quindi è adatto a chi segue una dieta vegana ed è intollerante a questo zucchero;
  • controllare il peso: il latte di avena contiene circa 47 calorie ogni 10 cl di prodotto e apporta molte fibre che aiutano a ristabilire la corretta digestione. Si tratta di molti punti a favore della perdita di peso in eccesso e di un aiuto per chi sta cercando di ritrovare la linea ideale senza rinunciare al gusto.

Come consumare il latte di avena

Per fortuna il latte di avena può oggi essere reperito nella grande distribuzione e in ogni negozio che vende alimenti biologici. È importante scegliere un prodotto di alta qualità e bio, per gustarne il buon sapore e per trarre il meglio dai benefici nutrizionali.

Il latte di avena può quindi essere impiegato come sostituto del latte per preparare il caffellatte o ogni bevanda calda, anche la cioccolata ad esempio. Il latte di avena può essere inoltre impiegato nella preparazione di dolci e molte sono le ricette che permettono di creare golosità, ma che strizzano l'occhio alla linea e alla salute.

Il latte di avena può quindi essere consumato al naturale, freddo o caldo, ogni volta abbiamo voglia di una bevanda buona e rasserenante, che fa bene al corpo e anche allo spirito, perché ci offre un pieno di vitamine e di preziose fibre per il nostro benessere.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • avena fa bene?
  • fiocchi avena stomaco
  • lavena è un alimento alcalino?