Mirtilli: perché sono un super alimento?

Pubblicato da: ValeriaM - il: 19-11-2017 12:29

Sentiamo sempre più parlare di super alimenti come cibi che fanno molto bene all'organismo, perché favoriscono le funzioni vitali e inoltre scongiurano la comparsa di infiammazioni e di malattie anche gravi. I super alimenti più semplici da reperire e anche da consumare vanno sicuramente ricercati nella frutta, che può essere acquistata al supermercato o al banco del mercato e quindi gustata nel corso della giornata.

Anche se tutta la frutta è benefica, ce ne sono alcune varietà che vengono considerate dei veri e propri super food, perché contengono sostanze preziose e aiutano quindi il corpo a mantenersi in forte salute. Fra la frutta più benefica si incontrano i mirtilli, piccoli e golosi frutti di bosco che meritano di essere conosciuti nelle loro proprietà e nei loro effetti benefici sull'organismo.

Mirtilli: perché fanno parte del superfood elenco

I mirtilli sono stati di base inseriti nel superfood elenco perché vantano tante proprietà. Pensiamo agli orsi, questi grandi animali che sono ghiotti di mirtilli e percorrono tanti chilometri per cercarli e alimentarsene. Molte evidenze scientifiche consigliano all'uomo di prendere esempio dagli orsi, perché i mirtilli fanno bene e sono un cibo protettore dell'organismo, soprattutto nelle stagioni più fredde.

La ragione va ricercata innanzitutto nei flavonoidi, degli antiossidanti che aiutano il corpo a ripulirsi e svolgono una forte azione di contrasto dei radicali liberi. Il processo antiossidante è importante perché permette al corpo di mantenersi in salute, ma al contempo, scongiura l'ossidazione cellulare l'invecchiamento, prevenendo l'insorgenza di molte malattie. I flavonoidi presenti nei mirtilli sono abbondanti e donano al frutto loro il caratteristico colore blu.

I radicali liberi sono delle molecole molto reattive, che nel tempo possono arrecare danno alle cellule e al DNA. Si tratta di sostanze che vengono generate dal metabolismo e ogni cellula ne genera circa 20 miliardi al giorno. A questa produzione normale si lega la raccolta che purtroppo avviene con le radiazioni che sono presenti nell'atmosfera e con l'inquinamento. I radicali liberi divorano quindi le cellule e sono elementi chiave della comparsa di patologie e malattie degenerative quali ad esempio il morbo di Parkinson e l'Alzheimer.

Per respingere i radicali liberi il corpo mette in moto degli enzimi ma con il passare del tempo e anche per cause legate all'ambiente, il corpo umano rischia di esserne sopraffatto e quindi di vedere insorgere problematiche anche molto gravi. Ecco che consumare super alimenti che contengono molti flavonoidi è un toccasana per evitare la formazione di radicali liberi e mantenere il corpo in buona e costante salute. I mirtilli sono considerati l'antiossidante per eccellenza, basti pensare che secondo il ministero dell'Agricoltura degli Stati Uniti, queste piccole bacche di bosco sono seconde solo ai fagioli rossi nella lista degli alimenti che contrastano i radicali liberi.

I benefici dei mirtilli oltre l'effetto antiossidante

Contrastare il processo di invecchiamento e di ossidazione è sicuramente il primo dei benefici che i mirtilli regalano, ma ce ne sono molti altri. Questi piccoli frutti sono importanti per contrastare lo stress e per aiutare le persone nelle fasi di recupero dall'ansia e dalle problematiche psicologiche.

Per quanto riguarda i benefici fisici dei mirtilli, è stato riscontrato che un bicchiere di succo consumato al giorno aiuta a scongiurare la comparsa di patologie cardiovascolari, mentre altri studi scientifici hanno rivelato che i mirtilli sono un toccasana per le vie urinarie e possono prevenire l'insorgenza del cancro alla prostata.

I mirtilli super cibo per la memoria

Grazie alle tante sostanze preziose in essi contenuti, i mirtilli sono alleati della memoria. Consumare una manciata di mirtilli al giorno aiuta, infatti, a ritrovare freschezza mentale e blocca la degenerazione cellulare nel tempo. Ecco perché il consumo di mirtilli è consigliato a chi deve affrontare grandi impegni mentali e psicologici, come un lavoro che richiede molto sforzo intellettuale, prove di forza mentale come gli esami, le conferenze e l'insegnamento.

Super alimenti brucia grassi: i mirtilli fanno bene alla dieta

I mirtilli sono considerati un cibo dietetico, perché una porzione da 145 grammi che equivale circa a una manciata contiene solo 80 calorie. Si tratta di un cibo molto importante perché alcun studi hanno evidenziato che i mirtilli svolgono un'azione benefica contro il grasso in eccesso, attivando la termogenesi e quindi permettendo al corpo di bruciare grassi più velocemente.

Non solo, perché l'azione più importante dei mirtilli a scopo dimagrimento va ricercata nella capacità di drenare i liquidi e di favorire la circolazione. Non a caso molti prodotti drenanti sono a base di mirtillo, perché questi piccoli ma preziosi frutti aiuta a drenare i liquidi in eccesso, quindi a scongiurare la ritenzione idrica e a favorire la diuresi, prevenendo anche la stipsi che è una delle cause riconosciute del sovrappeso e dell'obesità.

I mirtilli sono inoltre un toccasana per le infezioni batteriche, soprattutto per quelle delle vie urinarie. Non è un caso che questi frutti vengano impiegati per contrastare le cistiti e anche le infezioni che interessano l'apparato riproduttivo femminile, perché vanno a combattere le alterazioni batteriche e in più aiutano a ristabilire una corretta flora intestinale.

Mirtilli amici delle donne quindi, perché il consumo giornaliero aiuta ad alleggerire le gambe e a migliorare la circolazione, aiutando gli arti inferiori a sgonfiarsi soprattutto se la causa è la ritenzione idrica.

Come consumare i mirtilli?

I mirtilli meritano di essere assunti al naturale, quindi mangiati così come sono o aggiunti allo yogurt o al succo di frutta. Si tratta, infatti, di piccole bacche blu scuro dal sapore dolce, che rendono più interessante lo yogurt e il muesli e che si legano perfettamente al sapore dei cereali, soprattutto di quelli integrali.

I mirtilli possono quini essere spremuti e consumati sotto forma di succo. In questo caso è possibile reperire il succo di mirtilli nella grande distribuzione e soprattutto nei negozi che vendono alimenti biologici. Il succo di mirtillo merita di essere acquistato in una versione naturale, quindi senza l'aggiunta di zuccheri o altri frutti e in bottigliette di vetro che permettono di mantenere inalterate le proprietà nutritive.

I mirtilli diventano quindi protagonisti in cucina, perché possono essere impiegati per preparare golose salse di accompagnamento ai piatti salati come i cereali o le carni bianche, ma anche per preparare marmellate e composte. I mirtilli possono infine essere impiegati al naturale per decorare torte, biscotti e paste, da soli o in aggiunta da altri frutti di bosco come le more, i lamponi e il ribes.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • mirtilli come consumarli
  • come consumare i mirtilli
  • come consumare i mirilli
  • mirtilli fanno bene agli uomini perche