Prezzemolo: un superalimento alla portata di tutti

Pubblicato da: ValeriaM - il: 20-10-2017 11:42 Aggiornato il: 18-10-2017 11:47

Quando si parla di super alimenti è interessante notare che si verifica una riscoperta dei cibi antichi, o meglio degli ingredienti impiegati da secoli dai diversi popoli nella dieta, ma anche nei medicamenti e nell'integrazione alimentare. Questo perché la tradizione e la saggezza popolari conoscevano perfettamente quali erano le funzioni dei cibi e le sfruttavano al meglio per rendere l'alimentazione più sana e migliorare la salute e il benessere delle persone.

Un chiaro esempio di questo 'ritorno al passato' può essere ricercato nel prezzemolo, un'erba molto impiegata nella cucina mediterranea e non solo, che sta conoscendo una nuova era perché molti nutrizionisti ne hanno sottolineato le importanti virtù nutritive, arrivando a definirlo un vero e proprio super alimento.

Prezzemolo: caratteristiche e proprietà

Tutti conoscono il prezzemolo, erba dal colore verde brillante che viene impiegata in cucina come complemento di tanti cibi, dalle verdure alle carni fino al pesce e ai cereali e legumi. Il prezzemolo vanta un sapore tipico e genuino, che rende più aromatiche le ricette e che sa regalare 'quel non so che' di ricercato e amato alla dieta mediterranea e non solo.

Ma il prezzemolo, oltre ad essere un valido aiuto in cucina, è considerato un super alimento perché è un ottimo antiossidante, rafforza le difese immunitarie, rende la pelle più bella e luminosa ed è un valido aiuto in caso di diabete.

I principi benefici del prezzemolo possono essere ricercati innanzitutto nelle vitamine, perché questa erba aromatica è ricca di vitamine A, B,C, E e anche K, nonché di preziosi sali minerali come il calcio, il fosforo e il ferro, di oli essenziali e di importanti flavonoidi che svolgono una preziosa azione antiossidante nell'organismo.

Nel dettaglio, il prezzemolo:

  • disintossica l'organismo e favorisce la digestione: i tempi frenetici, le abitudini di vita sbagliate, il fumo e la cattiva alimentazione portano il corpo ad intossicarsi e a non funzionare più bene come dovrebbe. La buona notizia è che la natura fa all'uomo dei regalai preziosi, come il prezzemolo che si rivela essere un diuretico naturale molto efficace, potente nella pulizia dei reni e della vescica. Il prezzemolo aiuta quindi a prevenire la formazione dei calcoli renali e anche le infezioni urinarie. Contemporaneamente, l'erba attiva il metabolismo e aiuta a disintossicare l'organismo, favorendo l'eliminazione delle scorie, alleggerendo il corpo e migliorando le funzioni del fegato, l'organo depurante per eccellenza. La depurazione avviene anche grazie alle elevate quantità di clorofilla presenti nella composizione del prezzemolo. La clorofilla è un vero e proprio tonico naturale, che neutralizza i microrganismi nocivi come i funghi e i batteri ma che, al contempo, lavora per ristabilire la flora batterica buona, quella che serve per proteggere il corpo e mantenere elevate le sue funzioni digerenti. Infine, consumare prezzemolo è un'ottima idea per chi soffre di lenta digestione e desidera liberarsi dal gonfiore addominale, perché questa erba lavora per sgonfiare la pancia e per ristabilire il corretto equilibrio del sistema digestivo;
  • ha proprietà antitumorali: le proprietà antitumorali del prezzemolo sono legate alla prevenzione e vanno ricercate nella presenza di flavonoidi che svolgono una potente azione antiossidante e rafforzante dell'intero sistema immunitario. Il prezzemolo contiene elevate quantità di acido folico e di vitamina C, e viene quindi consigliato per prevenire la formazione dei tumori, delle infiammazioni e nella lotta contro i radicali liberi. Nel dettaglio, consumare prezzemolo è consigliato per prevenire i tumori che colpiscono l'apparto digerente e per chi fuma, in quanto l'erba aromatica aiuta sconfiggere parzialmente i danni causati dalle sigarette;
  • è un protettivo del cuore e anche delle articolazioni: il prezzemolo è amico del cuore perché diminuisce la pressione alta, regola la circolazione sanguigna e aiuta quindi a prevenire problematiche al sistema cardio vascolare. In questa fase di prevenzione svolge un ruolo importante il beta carotene presente nel prezzemolo in abbondanti quantità. Questa buona erba aromatica è inoltre un potente antinfiammatorio e il suo consumo aiuta prevenire l'insorgenza dei malanni di stagione, come i sintomi dell'influenza e i raffreddori, ma anche l'asma e i problemi ai bronchi e ai polmoni. Inoltre, anche se può sembrare una caratteristica speciale, il prezzemolo è amico del sistema osseo muscolare, grazie ai preziosi sali minerali in esso contenuti, come il calcio e il magnesio.

Come consumare il prezzemolo

Il prezzemolo, grazie alle numerose scoperte che lo hanno eletto un super alimento, è recentemente impiegato come ingrediente chiave di molti preparati integratori alimentari. Queste preparazioni permettono anche a chi non ha molto tempo per cucinare ma vuole ugualmente prendersi cura della propria salute, di poter disporre di tutti i principi attivi presenti in questa preziosa erba aromatica.

Il modo migliore per consumare il prezzemolo è, in ogni caso, fresco, acquistandolo quindi sui banchi della frutta e della verdura e sminuzzandolo per aggiungerlo ai piatti di verdura, carne e pesce. Il prezzemolo può essere tritato e aggiunto agli impasti delle polpette, delle crocchette e anche come definizione dei piatti di pesce e delle crudités di carni.

Un piatto molto conosciuto, semplice da preparare a molto benefico per la salute sono le patate al vapore prezzemolate. In questo caso è importante scegliere delle patate di ottima qualità e di provenienza biologica, quindi cuocerle al vapore, meglio con la loro buccia, per far sì che tutte le sostanze nutritive in esse contenute rimangano inalterate.

Una volta cotte, le patate possono essere condite con un filo di buon olio extravergine di oliva e del prezzemolo tritato, che le rende appetitose e colorate. Un piccolo trucco: per non ossidare i principi nutritivi presenti nel prezzemolo non è adatto l'uso delle lame in metallo. In commercio si possono reperire coltelli e anche mezzelune in ceramica, che non ossidano i vegetali. In alternativa, si può pestare il prezzemolo con la pietra o il legno, materiali adatti per mantenere inalterate le proprietà nutritive dell'erba aromatica, o semplicemente sminuzzarlo con le mani.

Il prezzemolo in tisana e come rimedio topico

Il prezzemolo in foglie fresche può essere strofinato sulla pelle dopo una puntura di insetto e aiuta a non avvertire il fastidioso dolore e anche a far guarire la parte punta più velocemente. Molti cosmetici contengono prezzemolo, soprattutto quelli dedicati alla depurazione della pelle e dei capelli.

Il prezzemolo può essere consumato sotto forma di tisana e di decotto e si tratta di una bevanda consigliata soprattutto per chi soffre di calcoli renali, ma anche a chi desidera depurare in modo naturale l'intero sistema digerente e il fegato.

Il prezzemolo in decotto, quindi cotto assieme all'acqua e fatto bollire, è un buon rimedio per il mal di denti, nonché un antisettico del cavo orale. Questo decotto può essere assunto dopo i pasti con fiducia, anche per rinfrescare l'alito e per mineralizzare naturalmente la bocca, grazie ai preziosi principi attivi contenuti in questa erba aromatica.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • benefici e usi del prezzemolo per cavo orale
  • e vero che il prezzemolo aiuta l evacuazione corporea
  • prezzemolo cavo orale