Alimenti con vitamina A: dove si trova e tabella degli alimenti ricchi di vitamina A

0

La vitamina A rinforza il sistema immunitario e contribuisce al benessere dell’organismo. Ma quali sono gli alimenti con vitamina A da includere nella dieta? Albicocche- foto pixabay.com In Natura esistono due forme diverse di vitamina …

La vitamina A rinforza il sistema immunitario e contribuisce al benessere dell’organismo. Ma quali sono gli alimenti con vitamina A da includere nella dieta?

Albicocche- foto pixabay.com

In Natura esistono due forme diverse di vitamina A: vitamina A attiva o retinolo presente nei cibi di origine animale e provitamina A o carotenoidi  presente negli alimenti di origine vegetale.

In questo senso c’è da dire che l’organismo riesce a trasformare certi carotenoidi come il beta-carotene in provitamina A mentre non ci riesce con luteina, licopene e zeaxantina.

Questo significa che basta fare attenzione a quali alimenti ricchi di vitamina A si inseriscono nella dieta per evitare situazioni di carenza.

Vitamina A: Proprietà e funzioni

Vista- foto pixabay.com

Per capire perché integrare gli alimenti ricchi di vitamina A nella dieta è importante avere ben chiari i processi in cui è coinvolta questa vitamina liposolubile:

  • Occhi – Il retinolo svolge un ruolo essenziale per la salute della vita e l’adattamento degli occhi al buio a in quanto contribuisce a formare la proteina presente nella retina.
  • Cellule – La vitamina collabora alla differenziazione e alla crescita cellulare permettendo la riproduzione e la crescita fetale e la riparazione della pelle e delle ossa.
  • Radicali liberi – Il beta-carotene preserva un’azione antiossidante che contrasta i radicali liberi e ostacola i danni cellulari di cui sono responsabili.
  • Sistema immunitario – Il giusto apporto di vitamina A permette di sostenere e regolare il sistema immunitario contro virus, batteri ed agenti patogeni.
  • Pelle – Questa vitamina stimola la produzione di collagene e contribuisce a mantenere la pelle elastica e compatta.
  • Ferro – La capacità della vitamina liposolubile di promuovere l’assorbimento del ferro la rende perfetta per evitare forme di anemie lievi. Meglio scegliere alimenti con vitamina A e ferro.

Vitamina A alimenti: Tabella

Carote- foto pixabay.com

Qual è il cibo o il frutto più ricco di vitamina A? Possiamo dire che la vitamina A attiva si trova nei cibi di origine animale come carne, pesce, latte e suoi derivati e che la provitamina A si trova nella frutta e nella verdura.

Per capire come assicurarsi il giusto apporto di vitamina A basta dare uno sguardo al seguente elenco con gli alimenti con vitamina A più ricchi per 100 grammi di prodotto:

AlimentiQuantità di vitamina A mg
Olio di fegato di merluzzo18.000
Fegato bovino e suino16.500
Fegato ovino15.000
Fegato equino1.100
Albicocche disidratate1.410
Anguilla di fiume1.200
Carote crude1.148
Albicocche secche1.090
Tarassaco992
Anguilla di mare980
Prezzemolo943
Burro930
Peperoncino824
Rucola742
Basilico658
Uova640
Pomodori610
Zucca599
Radicchio verde542
Mango533
Salsa di pomodoro530
Spinaci surgelati500
Spinaci crudi485
Taleggio482
Caciotta453
Tonno fresco450
Mascarpone430
Peperoni424
Caciocavallo e fontina420
Groviera400
Provolone390
Parmigiano373
Albicocche fresche360
Scamorza352
Emmenthal343
Panna335
Grana332

Non si tratta esclusivamente di cibi ricchi di vitamina A, ma alimenti ricchi di vitamina A ed E, vitamina D, ferro, zinco e altre sostanze benefiche.

Fabbisogno giornaliero

Pomodori- foto pixabay.com

Un’alimentazione varia ed equilibrata permette di rifornire il corpo della quantità giornaliera di vitamina A sufficiente a garantire il benessere generale.

CategoriaEtàVitamina A
NeonatiFino ai 6 mesi400 mg
Neonati7-12 mesi500 mg
Bambini1-3 anni300 mg
Bambini4-8 anni400 mg
Bambini9-13 anni600 mg
Ragazzi14-18 anni900 mg
Ragazze14-18 anni700 mg
UominiDopo i 18 anni900 mg
DonneDopo i 18 anni700 mg
Donne in gravidanza 700 mg
Donne in allattamento 950 mg

Guardando alla lista di alimenti con vitamina A e al fabbisogno giornaliero è facile intuire che la carenza di vitamina A sia una situazione rara, anche se non impossibile.

Più che dalla dieta, infatti, una carenza di vitamina A può essere causata da alcune condizioni preesistenti quali disturbi dell’assorbimento, difetti metabolici, malattie renali o problemi alle vie respiratorie.

Il corpo manifesta la carenza di vitamina A con complicazioni alla vista (difficoltà a vedere al buio o secchezza oculare), problemi alla pelle (secchezza, macchie, rughe, unghie fragile e capelli deboli), stanchezza e dolori alle articolazioni.

È possibile ricorrere a integratori di Vitamina A in compresse, capsule o sotto forma liquida con vitamina A combinata ad altre vitamine o minerali (vitamine del gruppo B, vitamina D, vitamina E, fosforo, calcio e zinco).

Controindicazioni

Il consumo di alimenti ricchi di vitamina A e/o l’uso di integratori di vitamina A non comportano effetti collaterali o controindicazioni.

I problemi insorgono con il sovra dosaggio di integratori di vitamina A: nausea, mal di testa, problemi alla pelle, secchezza oculare, unghie e capelli fragili, problemi al fegato e interazioni con anticoagulanti e pillola anticoncezionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759