Pasta integrale: valori nutrizionali, calorie e benefici

613

La pasta integrale rappresenta una scelta di gusto, nutritiva e versatile che porta con sé una vasta gamma di benefici per la salute. Quanto sappiamo dei suoi effetti sul corpo? Il consumo abitudinario di pasta …

La pasta integrale rappresenta una scelta di gusto, nutritiva e versatile che porta con sé una vasta gamma di benefici per la salute. Quanto sappiamo dei suoi effetti sul corpo?

Il consumo abitudinario di pasta integrale, secondo alcuni, potrebbe essere un rimedio naturale per garantire al proprio organismo di stare bene e quindi di godere di ottima salute. Naturalmente oltre che una corretta alimentazione, devono essere abbinate buone abitudini di vita e anche della sana attività fisica.

La pasta integrale rientra nella categoria di alimenti positivi per la salute. Per tanto assimilare quotidianamente questo genere di prodotto, comporterà effetti benevoli sul corpo di coloro che ne fanno un uso corretto. Ossia non esagerano con le quantità di pasta integrale consumata giornalmente, come d’altronde dobbiamo fare per qualsiasi altro tipo di pasta.

Cos’è la pasta integrale?

La pasta integrale è una varietà di pasta fatta con farina integrale, cioè che contiene l’intero chicco di grano, compreso il germe, il quale contiene preziose sostanze nutritive, e il crusca, che è ricco di fibre. Questo la differenzia dalla pasta tradizionale, che viene generalmente prodotta con farina di grano raffinata, privata della maggior parte delle fibre e dei nutrienti.

Dato che sono state menzionate le differenze tra pasta integrale e pasta tradizionale, perché non parlare del chicco di grano? Proprio questo è il componente chiave che riesce a portare sulle tavole la pasta che tutti conosciamo. Vediamo come si presenta e cosa contiene:

  • Crusca. Questa è la parte esterna del chicco di grano, contiene minerali, fibre, vitamine e sostanze antiossidanti.
  • Endosperma. L’anello mancate tra la crusca e il germe. Si occupa di nutrire quest’ultimo. Nell’endosperma sono stati riscontrati, sali minerali, vitamine, amido e proteine.
  • Germe. La parte interna del chicco. Possiamo trovare al suo interno, grassi buoni i così detti insaturi, vitamine e antiossidanti.

Pasta integrale: valori nutrizionali

pasta integrale 1

Scopriamo come si presenta la pasta integrale a livello di composizione chimica. Ecco dunque le sostanze riscontrate dagli esperti in materia:

  • Acqua

  • Fibre

  • Proteine

  • Vitamine (del gruppo B, vitamina E)

  • Carboidrati

  • Lipidi

  • Calorie

  • Minerali (zinco, calcio, potassio, ferro e fosforo)

Pasta integrale: benefici per il corpo

pasta integrale benefici 2

Dopo aver visto quali sono le sostanze disponibili nella pasta integrale, è arrivato il momento di passare ai benifici che comporta mangiare integrale.

Per tanto elencheremo quali sono i benefici della pasta integrale proprio qui sotto:

  • Combatte la stitichezza. Le proprietà della pasta integrale, migliorano le funzioni dell’intestino. Di conseguenza il transito delle feci potrà avvenire in maniera molto più facile. Quindi, in caso di stipsi, il consumo di pasta integrale può essere d’aiuto. Le fibre sono le responsabili di quanto appena menzionato.

  • Porta benefici al sistema nervoso. La presenza delle vitamine del gruppo B e del magnesio, sembrebbe comportare degli effetti positivi al cervello e a tutto il sistema nervoso.

  • Antiossidanti. Combattono i radicali liberi, ossia prodotti di reazioni fisiologiche che utilizzano l’ossigeno e causano danni alle cellule, tutto grazie alla vitamina E che è presente nella pasta integrale.

  • Denti e ossa più forti. La salute dei denti, come quella delle ossa, potrà aumentare se a quest’ultime viene somministrato dosi generose di fosforo. Minerale che possiamo trovare senza problemi nella pasta integrale.

  • Contro il diabete. Delle stime ci indicano che soggetti che consumano pasta integrale regolarmente, hanno più probabilità di non contrarre il diabete. Questo effetto pare sia collegato alle fibre disponibili nel prodotto in questione. Inoltre, valutando la pasta integrale sotto l’aspetto dell’indice glicemico (45-50), non causa picchi glicemici pericolosi. Sì all’uso di questa pasta per diabetici.

  • Contro l’invecchiamento cellulare. Grazie alle sostanze antiossidanti disponibili nella pasta integrale, il processo di invecchiamento delle cellule sarà rallentato. Questo effetto comporterà il ritardo delle rughe.

  • Migliora la digestione. Le fibre della pasta integrale sono ancora tra le protagoniste degli effetti benefici di questo prodotto alimentare. Tali sostanze hanno la capacità di far digerire meglio i pasti assunti durante la giornata perchè vanno a stimolare la flora batterica.

  • Sostiene le difese immunitarie. Secondo gli esperti in materia anche il sistema immunitario dell’organismo verrà stimolato e dunque aumenterà le difese del corpo umano. Questo in merito ovviamente a un consumo regolare ma non eccessivo di pasta integrale.

  • Obiettivo peso forma. Un altra notizia molto importante inerente alla pasta integrale è questa che segue. Le proprietà della pasta integrale riescono ad aiutare tutti coloro che seguono una dieta dimagrante, in quanto questo alimento non è causa di un aumento di massa grassa nel corpo. Inoltre le fibre hanno anche il ruolo di donare subito l’effetto saziante, di conseguenza la fame verrà placata tempestivamente.

Cosa sapere su pasta integrale e calorie?

Le calorie della pasta integrale rappresentano un argomento di notevole interesse, specie quando questo tipo di pasta viene scelto nell’ottica del dimagrimento.

Che differenza c’è tra la pasta integrale e la pasta normale? Non c’è una sostanziale differenza tra pasta classica e pasta integrale in termini di calorie, la prima apporta 340 Kcal mentre la seconda 330 Kcal ogni 100 g. Le cose cambiano dal punto di vista nutrizionale.

Essendo preparata con farina integrale, la versione integrale è più ricca di nutrienti e fibre e, come abbiamo visto, questo fa la differenza nell’ambito del controllo dell’apporto calorico complessivo.

Come mangiare la pasta integrale: ricette e idee

pasta integrale ricette

La versione integrale della pasta può essere gustata in molte forme e preparazioni deliziose. Ecco alcuni consigli su come apprezzarla al meglio:

  1. Accompagnarla con condimenti leggeri: Poiché la pasta integrale ha un sapore più robusto rispetto alla pasta tradizionale, si abbina bene con salse leggere a base di pomodoro fresco, verdure e simili. Queste salse esaltano i sapori naturali della pasta senza appesantirla.
  2. Sperimentare con verdure e proteine magre: Aggiungere verdure fresche come pomodori, spinaci o zucchine alla pasta integrale può arricchire la cena di nutrienti e colore. Volendo, si possono anche aggiungere proteine magre come pollo alla griglia, gamberetti o tofu per un piatto unico completo e soddisfacente.
  3. Provare le insalate di pasta: La pasta integrale si presta perfettamente per essere servita fredda in insalate estive. Per questo basta mescolare la pasta cotta con verdure croccanti, formaggi freschi e una vinaigrette leggera.
  4. Utilizzare formati diversi: È disponibile in una vasta gamma di formati, dalla classica spaghetti al rigatoni, passando per le penne e le farfalle. Sperimentare con diverse forme permette di trovare quella che si adatta meglio alla ricetta e ai gusti personali.

Quando non mangiare la pasta integrale? Le controindicazioni

pasta integrale controindicazioni

La pasta integrale per alcuni motivi può rivelarsi negativa verso il consumatore. Quindi adesso scopriremo quali sono le cause che la riguardano:

  • La pasta integrale presenta una sostanza che  può rivelrsi dannosa per la salute in quantitativi molto considerevoli. L’acido fitico è il componente negativo se presente in dosi eccessive. Annula l’assorbimento di minerali da parte dell’organismo.

  • I ciliaci devono astenersi dal consumo di pasta integrale e non, per via del glutine che è presente in questi alimenti.

  • Per alcuni non vale la pena comprare la pasta integrale per via del costo eccessivo che presenta se paragonata alla pasta normale. Ovviamente in questo caso la scelta è del consumatore.

  • Il sapore della pasta integrale non piace a tutti perché è molto marcato e per questo motivo il commercio su questa tipologia di pasta viene rallentanto un po’.

Solitamente negli alimenti si possono trovare svariate controindicazioni. Per quanto riguarda la pasta integrale non è che siano poi così presenti, escludendo i primi due menzionati all’inizio dell’elenco.

Prima di concludere ricordiamo che l’alimentazione sana, da sola non basta per stare bene. Sarebbe troppo facile in questo modo. Per godere di ottima salute occorre anche un buon tenore di vita e non uno stile sedentario. Il moto è una delle chiavi per star bene, tra cui buone abitudini e alimentazione sana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo