Succhi e centrifughe per stare bene

Pubblicato da: ValeriaM - il: 08-10-2015 14:17

Alzi la mano chi non ha mai bevuto un succo di frutta fatto in casa! Energetici, salutari, dissetanti e rinfrescanti, i succhi di frutta sono gli alleati perfetti per la salute dell'organismo e anche del portafoglio visto che sono economici. Da qualche anno però abbiamo assistito al boom dei centrifugati, infatti in quasi tutti gli angoli delle città si trovano dei juice bar. Tuttavia quella di bere succhi e centrifughe è una vecchia pratica millenaria, solo che abbiamo riscoperto il piacere del “cibo-non cibo” dopo anni in cui abbiamo massacrato il nostro corpo, costringendolo a nutrirsi di prodotti poco sani e pieni di prodotti chimici.

Alcuni studi recenti hanno dimostrato che chi mangia frutta e verdura ha il 50% di possibilità in meno di ammalarsi, e non parliamo di influenza stagionale o di raffreddore, ma di tumore. L'Istituto di ricerca degli Stati Uniti raccomanda di consumare 5 porzioni al giorno di verdura fresca e 3 di frutta. Sicuramente questi numeri spaventano, pensare ad un triste piatto di verdura quando si può affondare la forchetta negli spaghetti alla carbonara, è molto difficile. Ecco perché sono stati ri-scoperti succhi e centrifughe.

da-frutta-verdura-a-succo

I benefici dei succhi

Per fare i succhi serve un apparecchio che spreme, sminuzza ed estrae i nutrienti. Ne parleremo dopo perché adesso vogliamo analizzare i benefici dei succhi.

  • Facile assimilazione: tutti i nutrienti di frutta e verdura come vitamine e minerali, si trovano nelle fibre che non sono digeribili. Quando vengono liberati invece vengono assimilati in circa 15 minuti e l'energia che occorre per il processo di digestivo non viene alterata.
  • Ricarica di acqua: per stare bene dovremmo bere 8 bicchieri di acqua al giorno, ma le bevande che consumiamo come caffè o soft drinks tendono a sottrarre quella in circolo nel nostro organismo, i succhi invece ristabiliscono la giusta quantità persa e ne aggiungono altra necessaria;
  • Azione depurativa: il succo ha un effetto lassativo che consente l'eliminazione delle tossine, in questo modo si riesce a liberare anche la mente e l'umore ne risente, abbinando una dieta integrale si recupera anche il peso forma;
  • Potere degli antiossidanti: frutta e verdura sono notoriamente antiossidanti e contrastano i radicali liberi che sono i principali responsabili dell'invecchiamento.

I benefici delle centrifughe

Per le centrifughe il discorso preparazione è un po' diverso perché servono dei robot da cucina o dei miscelatori, la frutta viene pulita e denocciolata prima di essere trattata. Però scopriamo insieme i numerosi benefici delle centrifughe.

  • Maggiore contenuto di fibre: la frutta e la verdura contengono fibre che combinate tra di loro aiutano a mantenere sotto controllo il colesterolo, riducono il rischio di sviluppare malattie a carico dell'apparato cardiocircolatorio, e possono persino prevenire i calcoli alla cistifellea;
  • Nutrimento: unendo la frutta e le verdura alle erbe aromatiche oppure ai semi e alla frutta secca, si potrebbe dire che un bicchiere di centrifugato al giorno toglie davvero il medico di torno e allontana la fame.

Gli “attrezzi” del mestiere

sweet-monday

Ed ora veniamo alla parte pratica, ovvero alla preparazione di succhi e centrifughe. Vi sono due tipologie di apparecchi:

  • Estrattore: all'interno del macchinario c'è una ruota dentata che rompe i frutti e li sposta consentendo l'estrazione della polpa in maniera continua. Generando poco calore preserva una quantità maggiore di enzimi ed estrae molti più nutrienti;
  • Centrifuga: è munita di un cestello che ruota e spezza la frutta e la verdura, il succo arriva nel filtro attraverso grazie alla forza centrifuga in maniera continuata oppure viene raccolta. Siccome l'aria passa nel succo, a causa del fenomeno di ossidazione la frutta e la verdura perdono il loro colore naturale.

Per scegliere l'apparecchio adatto alla preparazione di succhi e centrifughe bisogna valutare la sua facilità di utilizzo e di pulizia. L'apertura deve essere abbastanza larga per consentire l'introduzione di un frutto intero per risparmiare tempo. Il fattore prezzo non deve essere sottovalutato perché ci sono apparecchi costosi che hanno una durata di 5-10 anni mentre quelli che si trovano su tutti gli scaffali dei negozi di elettrodomestici dopo appena 1 anno devono essere sostituiti.

Pulire le apparecchiature dopo l'utilizzo è una delle operazioni più noiose perché si deve fare subito dopo aver preparato il succo. Occorre munirsi di spazzolino per rimuovere tutti i residui i frutta e verdura dalle lame. Inoltre i pezzi devono essere immersi in acqua calda e candeggina. Alcune aziende sconsigliano di usare questo prodotto, quindi verificate sempre nel manuale di istruzioni come lavare i macchinari.

Non buttare niente, prepara i roughies

Spesso si tende a non preparare succhi e centrifughe perché la polpa che avanza è notevole. Avete mai sentito parlare di “roughie”? Con questo termine si indicano tutti quei prodotti preparati appunto con la polpa avanzata che è ricca di fibre. Potete usarla per preparare dolci, salse, sformati e tutto quello che prevede una purea di frutta o di verdura. Basta togliere i semi e passare tutto al frullatore prima dell'utilizzo, oppure potete congelarla in un sacchetto. Noi abbiamo trovato una ricetta “universale”, nel senso che potete usare la polpa di qualsiasi verdura, il “Gazpacho di Avocado”. Per prepararlo avete bisogno di 2 tazze di brodo vegetale, il succo di 1 limone, 1 cucchiaio di aceto di vino bianco, 2 tazze di polpa, 2 gambi di sedano, 1 cetriolo (senza semi), qualche foglia di basilico e di prezzemolo, 1 avocado e 1 cucchiaio di alga duse. Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore, tranne il basilico e l'alga che vi serviranno per decorare. Frullate ad alta velocità sino ad ottenere un composto cremoso e vellutato. Potete servire in una ciotola con crostini di pane aromatizzati con olio al rosmarino.

Come iniziare bene la giornata con un centrifugato speciale

Prima di lasciarvi ecco a voi un'altra ricetta speciale che vi consentirà di iniziare la giornata con una carica in più. Avete bisogno dell'estrattore, ma va benissimo anche la centrifuga. Per una persona bastano 2 arance, 2 kiwi, 1 papaya e 1 carota. Dopo aver pulito tutti i frutti inserirli nel macchinario e bevete il succo prima di fare colazione, l'alba all'arancia scaccerà via il broncio tipico del lunedì mattina!

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • succhi e centrifughe
  • cucina centrifuga per raffredore
  • prova del cuoco ricette estrattore
  • yutube preparare succhi e centrifughe x mon ammalarsi dinverno