Il Pandoro di Verona

Per 1 pandoro: CONSIGLIO DEL GIORNO Guadagnare copiando gli investimenti dei TOP Trader? Se hai sentito parlare di eToro Social Trading ma non sai in cosa consiste, oggi puoi provarlo con un conto demo GRATUITO! …

Per 1 pandoro:

–       500 gr di farina manitoba

–       4 uova intere e 3 tuorli

–       200 gr di zucchero

–       25 gr di lievito di birra

–       250 gr di burro

–       50 ml di latte

–       1 pizzico di sale

–       1 bustina di vanillina

–       Zucchero a velo per guarnire

Costituisce il simbolo del pranzo di Natale, delizioso e soffice, profumato di vaniglia e cosparso di dolcissimo zucchero a velo…è il Pandoro, dolce che richiama la città di Verona, anche se le origini sono contese tra l’Austria ed il Veneto, ma consumato e diffuso in tutto il mondo.

La ricetta tradizionale del Pandoro richiede 2 giorni di preparazione fra impasto e lievitazioni varie. Certo che acquistarne uno già pronto è molto più semplice, ma se volete provare la soddisfazione di creare un pandoro tutto artigianale, armandovi di pazienza, otterrete senz’altro un risultato che compenserà l’attesa e la perseveranza. Di seguito il procedimento…seguite con cura tutte le fasi della ricetta.

Iniziamo col preparare il lievitino che è la base alla quale aggiungere gli impasti successivi. Sciogliamo, dunque, il  lievito nel latte tiepido e aggiungiamo tanta farina quanto basta per ottenere un panetto che faremo lievitare al caldo e coperto da un panno pulito.

Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, lo riprendiamo e vi aggiungiamo un etto di farina, un etto di zucchero e 2 tuorli.

Formiamo una palla e rimettiamo l’impasto ottenuto a lievitare nuovamente. Al termine, aggiungiamo altri 100 gr di farina e altri 100 gr di zucchero, poi, un altro tuorlo, 3 uova intere, un pizzico di sale e una bustina di vanillina. Lavoriamo bene l’impasto per almeno un quarto d’ora e vi amalgamiamo il burro ridotto a crema, fino a che sarà completamente assorbito.

Dispniamo l’impasto all’interno di uno stampo per pandoro, imburrato ed infarinato. Lasciamo lievitare per circa 3 ore fino a che l’impasto sarà salito sui bordi.

Al termine, cuociamo in forno preriscaldato a 190° per una decina di minuti, poi abbassiamo la temperatura del forno a 170° e completiamo la cottura per altri 20 minuti.

Un consiglio utile al mantenimento dell’umidità del pandoro e ad evitare che esso si secchi troppo, è quello di disporre sul fondo del forno un recipiente con dell’acqua.

Una volta cotto, sforniamo il pandoro e lo lasciamo raffreddare. Lo disponiamo in un bel piatto da portata e lo cospargiamo di abbondante zucchero a velo.

Vedrete che bontà…da leccarsi i baffi!!!

Buon Natale!

No ratings yet

Il Pandoro di Verona

Ricetta: Il Pandoro di Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759