Arachidi: proprietà e salute

Pubblicato da: ValeriaM - il: 07-07-2015 19:23 Aggiornato il: 07-07-2015 19:25

La pianta di arachide appartiene alla famiglia delle leguminose ed è originaria del Brasile, anche se ormai viene coltivata in tutto il mondo. I semi sono commestibili e sono soggetti a diverse lavorazioni industriali. Dalla spremitura infatti si ottiene un olio adatto all'alimentazione indicato soprattutto per la frittura, perché ha un sapore molto più delicato rispetto a quello di oliva pur avendo un punto di fumo elevato. Da non sottovalutare anche il costo decisamente inferiore.

Mentre noi ci divertiamo a sbucciare l'involucro paglioso e a sgranocchiare le arachidi, gli americani sono ghiottissimi di una pasta burrosa, chiamata appunto burro di arachidi. Vi sono anche altri tipi di preparazione, tipo i semi saltati e salati, oppure ricoperti da granella di zucchero.

burro-arachidi

Arachidi: caratteristiche nutrizionali

Le arachidi hanno caratteristiche nutrizionali abbastanza interessanti, infatti hanno un elevato contenuto di proteine e sono ricche di amminoacidi essenziali come l'arginina. Inoltre costituiscono una buona fonte di sali minerali come zinco, magnesio, potassio, fosforo, manganese e rame. Sono prive di colesterolo, ma bisogna fare attenzione ai lipidi e all'acido oleico che è presente in grandi quantità. Analizzando ulteriormente la loro composizione, scopriamo che hanno pochissimo sodio, ma il livello sale nelle preparazioni salate e chi soffre di ipertensione non deve esagerare!

Le arachidi sono note per stimolare la sete, però se volete stare attenti alla linea non bevete succhi e bibite zuccherate perché il potere calorico sale e da amiche della salute esse si trasformano in vere e proprie nemiche.

Purtroppo le arachidi sono degli alimenti contraddittori in quanto pur godendo di ottime proprietà non vanno d'accordo con le diete ipocaloriche, a meno che non vengono assunte in piccole dosi (massimo 20 grammi al giorno). Vi diamo un consiglio di benessere che abbiamo sperimentato con successo: al posto del solito spuntino con la mela, abbiamo introdotto qualche arachide. L'effetto saziante è immediato perché combinando gli alimenti si scatena una strana reazione (molto piacevole!).

Arachidi e allergie

Vi diamo qualche consiglio per gli acquisti: diffidate dai prodotti a basso costo. Spesso anche la qualità è compromessa. L'involucro esterno deve essere croccante e non “molliccio”. Purtroppo le arachidi presentano un elevato rischio di “aflatossine” delle sostanze, responsabili della comparsa di cirrosi epatica e forme di cancro all'apparato digerente. Se i semi sono troppo scuri o polverosi, buttateli immediatamente.

Molte persone hanno sviluppato forme di allergia alle arachidi con sintomi gravi che, se non riconosciuti in fretta, possono portare al soffocamento. In questi casi occorre rivolgersi al Pronto Soccorso: purtroppo non esistono cure o farmaci, quindi l'unica soluzione è eliminare l'alimento dalla dieta.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • arachidi proprietà
  • involucro arachidi
  • pianta arachidi