Fragole: varietà, benefici, ricette e controindicazioni

590

Il loro sapore e il profumo che rilasciano sono un invito per tutti, grandi e bambini: stiamo parlando delle fragole, dei frutti semplici e golosi ma molto benefici. Le fragole sono prodotte dalla pianta antica …

Il loro sapore e il profumo che rilasciano sono un invito per tutti, grandi e bambini: stiamo parlando delle fragole, dei frutti semplici e golosi ma molto benefici.

Le fragole sono prodotte dalla pianta antica Fragaria vesca. Proprio così, i frutti della Fragaria vesca sono consumati da alcuni secoli. E ad oggi continuano ad essere molto ricercati sul mercato per il loro sapore zuccherino e le proprietà benefiche.

Quando le fragole sono mature e di stagione, si rivelano un vero toccasana per la salute fisica e mentale. Questi frutti in cucina sono molto impiegati. Tuttavia trovano spazio anche in altri settori, come quello dei rimedi fitoterapici.

Consumarle è terapeutico, quindi a stare bene non saranno solo le papille gustative! Il frutto in questione è un pozzo di buone sostanze ma di questo ne parleremo più avanti. Sapore ottimo ed effetti benefici di vario tipo? Basta assumere le fragole.

La frutta è sempre un’ottima risorsa per ottenere dei benefici. Specialmente se viene mischiata, come nel caso della macedonia (ovviamente ogni macedonia che si rispetti deve presentare anche le fragole al suo interno).

Ma le fragole oltre a regalare buone ricette, cosa possono offrire? Per scoprirlo vi sono gli appositi paragrafi. Per prima cosa la sua descrizione, a seguire la composizione chimica ed i benefici grazie al loro consumo.

Descrizione fragole: periodo e coltivazione

fragola

La fragola è un frutto dalle dimensioni contenute. Si può reperire grande e piccola, ma generalmente quest’ultimo tipo (denominata fragola di bosco) è più saporita. Proprio questa tipologia, cresce selvaticamente nei boschi del nostro Paese ed è tra le preferite di chi si chiede qual è la migliore qualità di fragole.

Di fatto esistono molte varietà di fragole caratterizzate da forme e colorazioni diverse, anche se tra le più conosciute a livello europeo ci sono la fragola Vesca, la fragola Viridis e la fragola Moscata. In Italia, invece, le più coltivate sono le Alba (dolci e succose coltivate in Piemonte), le Sabrine (medie dimensioni e classiche prodotte in Campania), le Eva e Garda (coltivate durante tutto l’anno coltivate in Veneto) e le Candonga (sapore marcato coltivate in Basilicata).

Alla vista, le fragole presentano un colore rosso (quando mature) e sono ricche di semi, ovvero tutti quei puntini che si possono notare sulla parte esterna del frutto. Infatti questa caratteristica è molto originale se si considera che i semi generalmente sono posti all’interno del frutto e non fuori! Inoltre quando raccolte conservano il loro “cappuccio” ossia le foglie ed il pezzetto di gambo (entrambi verde chiaro) che la univa alla pianta.

Quando è meglio mangiare le fragole? Il periodo cambia in base alla varietà (visto che esistono piante che producono frutti una sola volta durante l’anno e piante che fruttificano più volte). In linea generale vanno consumate da quando raggiungono la loro maturazione, solitamente tra marzo e aprile, fino a luglio.

Fragola: composizione chimica

Questi frutti sono un’ottima fonte di acqua e possiedono una grande varietà di sali minerali e di vitamine. Tra i loro componenti vi sono anche le fibre, gli zuccheri le proteine, gli aminoacidi etc. Insomma sono frutti ottimi per la salute del corpo.

Un consumo giusto (e non smodato) di fragole apporta diversi benefici. Per quanto riguarda le sostanze interne di questi frutti ecco cosa contengono:

  • Acqua
  • Zuccheri (fruttosio, saccarosio, destrosio)
  • Proteine
  • Fibre
  • Grassi
  • Amido
  • Vitamine (A, B, C, E, K, J)
  • Aminoacidi (acido aspartico e acido glutammico, triptofano, arginina, lisina, prolina etc.)
  • Sali minerali (manganese, potassio, calcio, sodio, zinco, ferro, selenio, rame, magnesio, fluoro, fosforo)

Le vitamine presenti sono molte, anche i sali minerali e gli aminoacidi. Questi sono già ottimi motivi per cui consumarle! Ma i possibili effetti benefici (fra poco menzionati) saranno la conferma che distruggerà ogni dubbio sull’efficacia di questo genere di frutto.

Per quanto riguarda le calorie delle fragole, dobbiamo pensare che 100 g di fragole corrispondono a 32 calorie.

Quali sono i benefici delle fragole?

quali sono i benefici delle fragole

Per coloro che non lo sapessero, le fragole sono come un tonico della salute. Ovviamente dopo essere entrati a conoscenza delle loro proprietà nutrizionali, non è difficile credere a quanto verrà detto fra poco! Mangiare fragole (sempre fresche e di stagione) è indice di molti benefici per il corpo.

Una porzione di fragole al giorno, può rivelarsi estremamente indicata per ottenere vantaggi ad ampio raggio sulla salute. Ecco i benefici di questo frutto:

  • Migliorano la digestione. Per l’organismo sono molto utili in varie situazioni. In questo caso grazie alle fibre, questo frutto offre vantaggi al sistema digestivo.
  • Benefici sulla memoria. Le fragole sono ottime anche per il cervello. Tra le molte sostanze presenti in questi frutti vi è anche l’acido folico, ed è proprio questo componente ad agire positivamente sulla memoria.
  • Sono un ottimo aiuto contro i radicali liberi. Consumare questi frutti aumenta le difese contro i radicali liberi. Grazie all’azione antiossidante di questo frutto i danni alle cellule possono essere prevenuti (nonché rallentati). Quindi più difesa contro l’invecchiamento cellulare e le malattie degenerative.
  • Depurano l’organismo. Questi frutti sono molto buoni per depurare il proprio organismo da scorie e tossine. Inoltre essendo diuretiche, sono un vero e proprio toccasana per favorire le minzioni
  • Hanno effetti benefici sull’apparato cardiovascolare. Le fragole sono consigliate anche in questa circostanza, ossia tengono a bada il colesterolo cattivo nel sangue. Offrono anche un’azione antinfiammatoria. Insomma sono proprio benefiche per la salute del corpo umano.
  • Sviluppano benefici sull’umore. Un frutto che è indicato anche per il buon umore, niente male! Se assunte in maniera giusta, stimolano le produzione della melanina e della serotonina.
  • Rafforzano unghie e capelli. I sali minerali contenuti sono ottimi per la salute in linea generica. Tra i molti effetti benefici che offrono, rientra anche quello di combattere l’invecchiamento del cuoio capelluto. In più pensano alla salute dei capelli e delle unghie.
  • Sono alleate della pelle. Ricoprono un ruolo completo sulla salute del corpo umano. Grazie alle vitamine (in questo caso la C) sono dei frutti che possono combattere le rughe.

La fragola è un frutto molto buono e decisamente benefico per l’organismo. Negli USA, è stato integrato nella classifica dei cibi più salutari al mondo.

Inoltre sono tra i migliori alimenti per combattere i radicali liberi. È stato proprio il Dipartimento dell’ Agricoltura degli USA ad affermare quanto appena menzionato.

Come mangiare le fragole

fragole ricette

Nulla batte il gusto fresco e dolce di questi frutti appena raccolti. Si possono consumarle da sole o aggiunte a un’insalata di cetrioli per un tocco di freschezza.

Per renderle buonissime e sprigionare al meglio il loro potere, si possono mangiare insieme con lo yogurt bianco greco.

Si possono usare le fragole in ricette salate, magari accompagnandole con qualche tocchetto di parmigiano per rinforzare le ossa oppure mangiandole con un goccio di aceto balsamico. È da provare alche il risotto alle fragole.

In alternativa ci sono varie preparazioni dolci, dalla macedonia di frutta di stagione alla salsa di accompagnamento di dolci e gelati fino alla conserva (chiamata erroneamente marmellata di fragole). Sì anche a tutti quei dolci con fragole come ingrediente extra o decorativo, come la cheesecake alle fragole, il tiramisù alle fragole, il rotolo alle fragole, la crostata alle fragole e la torta alle fragole.

Le fragole sono un ingrediente classico per gelati e granite di fragola fatti in casa. Si può provare a preparare una deliziosa coppetta di gelato alla fragola per soddisfare la voglia di dolcezza naturale.

Questi frutti sono perfetti anche per preparare frullati o succhi di frutta e verdure o drink alcolici, tra i quali ricordiamo il celebre caipiroska alla fragola.

Fragole: controindicazioni

fragola controindicazioni

Risulta difficile credere che possano presentare delle controindicazioni. Ma è proprio così invece, la frutta, la verdura, la carne, il pesce i legumi etc. Tutti questi alimenti giovano all’organismo, ma allo stesso tempo possono causare spiacevoli conseguenze o per meglio dire effetti collaterali. Ecco cosa non deve essere dimenticato:

  • Gli ossalati sono delle sostanze che nuociono alla salute quando sono in abbondanza. La fragola contiene queste sostanze, le quali solitamente si trovano negli animali e nelle piante. Comunque nei soggetti che soffrono di cistifellea o calcoli renali non sono consigliate.
  • Reazioni allergiche, ma questo può valere per qualsiasi alimento. Massima attenzione dunque.

Quante fragole si possono mangiare in generale? Per non correre questi rischi allora bisognerebbe non superare le 20 fragole al giorno, cioè 300 grammi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo