Quanti tipi di yogurt esistono? Bianco, greco, probiotico, vegetale e alla frutta. Ecco come scegliere

0

Lo yogurt è un alimento che non manca mai nel frigorifero né nella stagione invernale né nelle giornate più calde. Ma quanti tipi di yogurt esistono? Come fare la scelta giusta? CONSIGLIO DEL GIORNO Guadagnare …

Lo yogurt è un alimento che non manca mai nel frigorifero né nella stagione invernale né nelle giornate più calde. Ma quanti tipi di yogurt esistono? Come fare la scelta giusta?

Cremoso e goloso. Lo yogurt è uno degli alimenti più apprezzati, anche da chi deve mantenere una dieta sana ed equilibrata.

Facciamo un passo indietro e capiamo come si produce lo yogurt. Il latte viene arricchito da fermenti lattici vivi (streptococco termophilus e lactobacillus bulgaricus) e subisce un processo di fermentazione che produce acido lattico.

Durante la preparazione, il latte viene filtrato due volte (tre nel caso dello yogurt greco) e diventa il prodotto che tutti noi conosciamo.

A fine processo il latte viene acidificato, diventa più digeribile e assume quella consistenza cremosa e quel sapore acidulo tipico dello yogurt.

A meno che non si decida di fare lo yogurt in casa acquistando una yogurtiera, però, la scelta della qualità di yogurt non così facile come si tende a pensare.

Basta dare uno sguardo al banco frigo per rendersi conto che esistono tanti tipi di yogurt con caratteristiche differenti

Tipi di yogurt

In commercio esistono vari tipi di yogurt contraddistinti da caratteriste più o meno marcate che possono fare la differenza. Quanti tipi di yogurt esistono?

Yogurt naturale bianco

Lo yogurt naturale bianco è lo yogurt più conosciuto, quello puro (privo di ingredienti aggiunti) che ne permette l’utilizzo in ricette dolci e salate.

All’interno della categoria “yogurt naturale bianco” è necessario distinguere alcune varietà di yogurt:

  • Yogurt bianco intero – È la variante prodotta dal latte intero e per questo si presenta ricco di grassi e intenso nel sapore.
  • Yogurt bianco parzialmente scremato – Questo yogurt viene ricavato dal latte parzialmente scremato, raggiungendo una percentuale di grassi inferiore rispetto allo yogurt bianco intero.
  • Yogurt bianco magro – Lo yogurt magro viene prodotto dal latte scremato, vale a dire un tipo di latte con un apporto minimo di grassi.

Yogurt probiotico

Quando si parla di tipi di yogurt in commercio non si può escludere lo yogurt probiotico, un prodotto che appartiene alla categoria dei probiotici.

È il migliore yogurt per l’intestino perché si rivela in grado di migliorare il microbiota intestinale e sostenere il sistema immunitario.

Nell’ambito dei probiotici possiamo anche includere gli yogurt con fermenti lattici vivi. Quali sono? Stiamo parlando degli yogurt con il Bifidus Actiregularis, degli yogurt contenenti Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium BB-12, dei prodotti arricchiti con Bifidobacterium BB-12, delle varianti con Lactobacillus Rhamnosus GG e degli yogurt da bere con Lactobacillus casei Shirota.

Yogurt greco

Chi ha avuto il piacere di assaporare lo yogurt greco almeno una volta avrà percepito la consistenza più compatta e il sapore leggermente più intenso rispetto allo yogurt bianco naturale.

Questo tipo di yogurt viene prodotto dal latte, ma viene sottoposto a un processo diverso che prevede tre fasi anziché le due richieste dallo yogurt bianco. Per questo è molto più proteico.

Il terzo processo di filtrazione avviene più lentamente dei precedenti per via della difficoltà a ricavare il liquido e porta a differenze sostanziali sia nella consistenza (più densa) che nella quota di zuccheri (minore).

Per di più la terza filtrazione disperde la quantità di lattosio che i fermenti lattici non sono riusciti a fermentare, rendendo il prodotto più nutriente rispetto agli altri yogurt.

Questo processo crea un prodotto con un’alta concentrazione di fermenti lattici, rispondendo alla domanda “quale yogurt contiene più fermenti lattici vivi”.

Chi è intollerante al lattosio può mangiare lo yogurt greco? Sì, perché il processo di lavorazione elimina il siero del latte e abbassa sensibilmente la percentuale di lattosio nello yogurt greco.

Per quanto riguarda la qualità del latte, invece, anche lo yogurt greco può essere prodotto in versione scremata o con pochi grassi (per questo si può parlare di tipi di yogurt greco diversi).

Skyr

Si chiama skyr, ma altro non è che uno yogurt islandese ricavato dalla cagliatura del latte scremato e arricchito di fermenti.

Questo tipo di yogurt riprende la cremosità e il gusto di un formaggio cremoso e possiede un profilo proteico molto simile a quello dello yogurt greco.

Kefir

Il kefir può essere considerato un latte fermentato perché da un lato viene prodotto dal latte (vaccino, vegetale o acqua) mentre dall’altro lato viene arricchito di fermenti lattici vivi.

Yogurt vegetali

Gli yogurt vegetali non sono altro che yogurt prodotti a partire da prodotti di origine vegetale come il latte di cocco, la soia o il latte di mandorla.

Questi prodotti sono ideali per chi soffre di intolleranza al lattosio, chi è a dieta e chi segue una filosofia alimentare cruelty free (vegetariana e vegana).

Yogurt alla frutta

Grandi protagonisti dei banchi frigo sono gli  yogurt alla frutta, vale a dire yogurt al gusto di frutta (ananas, frutti rossi, fragola e così via). L’obiettivo degli yogurt delle marche migliori è offrire prodotti più appetibili.

Qual è la differenza tra uno yogurt bianco e uno yogurt alla frutta? I prodotti al gusto di frutta presentano un quantitativo maggiore di zuccheri, quelli della frutta, quelli degli zuccheri e quella dei cereali aggiunti.

Che tipo di yogurt preferire?

In linea di massima tutti i tipi di yogurt nascono dalla fermentazione del latte, ma sarebbe meglio limitare il consumo di alcuni prodotti. Quale yogurt è meglio mangiare?

Semaforo verde per lo yogurt naturale bianco e lo yogurt probiotico nella versione intera per sfruttare al meglio il profilo nutrizionale.

Sì allo yogurt greco, anche se si è intolleranti al lattosio. Che differenza c’è tra lo yogurt greco e yogurt normale? Diciamo che il primo contiene meno lattosio e in più risulta meno calorico e più proteico.

Occorre fare attenzione allo yogurt light perché potrebbe nascondere una quantità di zuccheri aggiunti che sminuiscono la qualità del prodotto.

Per quanto riguarda lo yogurt alla frutta, invece, bisogna ricordare che si tratta di un prodotto ricco di zuccheri che lo rendono decisamente più calorico. Meglio preferire uno yogurt con i cereali.

Che tipo di yogurt dare ai neonati? Chi si sta chiedendo che tipo di yogurt è adatto allo svezzamento deve sapere che non ci sono controindicazioni per i vari tipi di prodotto, ma sarebbe meglio scegliere anche in questo caso lo yogurt bianco intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759