Come sostituire lo zucchero in cucina

526

Lo zucchero rappresenta l’ingrediente segreto di molte preparazioni golose quali torte, biscotti, gelati e dessert di ogni tipo, un protagonista spesso “demonizzato” a causa dell’influenza negativa che riserva sul benessere generale. Come sostituire lo zucchero …

Lo zucchero rappresenta l’ingrediente segreto di molte preparazioni golose quali torte, biscotti, gelati e dessert di ogni tipo, un protagonista spesso “demonizzato” a causa dell’influenza negativa che riserva sul benessere generale. Come sostituire lo zucchero con valide alternative?

Come sostituire lo zucchero
Come sostituire lo zucchero. foto ilgiornaledelcibo.it

Il consumo eccessivo di zucchero, associato a uno stile di vita poco sano, può essere responsabile di varie patologie quali obesità, iperglicemia e diabete.

Ovviamente non si può escludere completamente il consumo di zucchero dalla routine alimentare dal momento che rappresenta una fonte energetica a rilascio veloce.

Quello che bisogna fare è ridurre i quantitativi di zucchero all’interno dei menu quotidiani, magari sostituendo lo zucchero raffinato con valide alternative.

Come sostituire lo zucchero

Ridurre il consumo di zucchero non significa necessariamente rinunciare a torte, dolcetti o altre delizie dal momento che è possibile sfruttare valide dolci alternative per preparare molte ricetta.

Ma come sostituire lo zucchero in cucina? Generalmente è possibile usare alternative naturali che, contrariamente a dolcificanti industriali, promettono di dolcificare le pietanze e le bevande senza particolari rischi.

  • Zucchero di canna integrale – Lo zucchero di canna grezzo dal colore scuro e dal sapore aromatico rappresenta il dolcificante più diffuso per sostituire lo zucchero bianco nelle stesse proporzioni.
  • FruttosioFruttosio o zucchero? Lo zucchero contenuto naturalmente nella frutta possiede un potere dolcificante del 20% maggiore rispetto allo zucchero tradizionale e può essere usato in qualsiasi preparazione.
  • Miele – L’ottimo energetico naturale può sostituire lo zucchero semplicemente usando il 20% di quantitativo in meno e diminuendo i liquidi del 15%, senza dimenticare che sottoposto ad alte temperatura subisce il processo di caramelizzazione (consistenza densa e colore bruno alle preparazione).
  • Sciroppo d’acero e d’agave – Gli sciroppi dolcificano il 25% di più rispetto allo zucchero bianco e conservano un aroma di caramello che conferisce una nota originale a preparazioni dolci, frutta cotta, macedonia e bevande.
  • Stevia – Il dolcificante ricavato dalle foglie della pianta sudamericana conserva un altissimo potere dolcificante (60% di più rispetto allo zucchero), preserva un retrogusto di liquirizia e può essere usato per preparare dolci senza zucchero per diabetici.
  • Malto – Il malto d’orzo può essere usato nella preparazione di gelati e bevande mentre il malto di mais dolcifica perfettamente biscotti e dolci, pur dolcificando circa il 50% in meno del comune zucchero.
  • Succo e purea di frutta – Le marmellate di frutta possono sostituire lo zucchero conferendo una consistenza e un profumo differente alle preparazioni dolci.
  • Melassa – La melassa che viene ricavata da zucchero di canna o zucchero di barbabietola presenta una consistenza densa e pastosa che si abbina solo ad alcune preparazioni.

Le caratteristiche dei vari dolcificanti naturali e il loro diverso potere dolcificante disegnano la possibilità di sostituire lo zucchero secondo proporzioni specifiche.

Come sostituire lo zucchero semolato nei dolci? È  possibile sostituire 100 grammi di zucchero con 100 grammi di zucchero di canna, 80 grammi di fruttosio, 80 grammi di miele o melassa (diminuendo del 15% i liquidi), 75 grammi di sciroppo (riducendo i liquidi del 30%), 40 grammi di stevia oppure 150 grammi di malto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo