Pranzo di Natale: la scelta del menù

0

Il Pranzo di Natale è un’occasione speciale. E’ quel giorno in cui l’intera famiglia viene riunita intorno allo stesso tavolo, nonostante tutti i problemi e le divergenze di opinioni, nonostante le possibili distanze a livello …

Il Pranzo di Natale è un’occasione speciale. E’ quel giorno in cui l’intera famiglia viene riunita intorno allo stesso tavolo, nonostante tutti i problemi e le divergenze di opinioni, nonostante le possibili distanze a livello geografico.

pranzo di natale

E’ il giorno in cui i rancori vengono messi da parte e ci si scambia doni. Il 25 dicembre, secondo la tradizione cristiana, Gesù Cristo nasce dentro una grotta. Prima ancora però del significato religioso, la maggior parte di noi oggi vede il 25 di dicembre come l’occasione di passare del tempo con i familiari.

Ci sono poi molte leggende, soprattutto rivolte ai più piccoli, che arricchiscono questo giorno di fine dicembre, dall’albero di natale a Babbo Natale che porta i doni al quale è bene lasciare qualcosa da mangiare sul tavolo per facilitare la ripresa delle forze.

Il Pranzo di Natale però, può risultare per alcuni particolarmente stressante. Chi si trova a dover organizzare tutta la giornata e allestire la propria casa per l’occasione, avrà un bel da fare. Grandi pulizie della casa, lavaggio di tende e vetrate, addobbi natalizi da impostare con una certa attenzione e con tanta fantasia… soprattutto se ci saranno dei bambini presenti, tutto questo è fondamentale. Non si può sottovalutare l’importanza della giusta atmosfera.

Tuttavia chi si trova ad organizzare il Pranzo di Natale in casa propria, dovrà fare i conti anche con il menù natalizio. Abbiamo già visto ad esempio Come organizzare la Cena della Vigilia di Natale. Proseguiamo adesso e scopriamo insieme come organizzare il pranzo del 25 dicembre.

Pranzo di Natale: antipasti e stuzzichini

Non possono mancare gli antipasti durante il pranzo del 25 dicembre. Quali sono i migliori antipasti natalizi? Come soddisfare i gusti di tutti gli invitati e offrire loro qualcosa che piaccia veramente? La parola che può riassumere tutto è VARIARE. Più sapori offrite, più facile sarà rendere felice ogni invitato. Se vi limitate ad esempio ai soli antipasti di mare, rischiate che a qualcuno non piaccia l’inizio del pranzo.

Lo stesso vale per gli antipasti di carne. Non dimentichiamoci poi gli antipasti vegetariani a natale. Sempre più persone hanno infatti optato di eliminare sia carne che pesce dal proprio menù ed è importante offrir loro qualcosa di gustoso. Inoltre, proporre qualcosa fatto di sole verdure è anche un modo per tenere il pasto più leggero e offrire sapori nuovi.

Tra gli antipasti tipici natalizi troviamo ad esempio le cozze in pastella, i crostini di frutti di mare, i coni di bresaola con formaggio spalmabile, i crostini al salmone e il salmone marinato. Immancabili anche i crostini ai funghi, i crostini al pomodoro e le polpettine di cavolfiore. Una ricetta sfiziosa da proporre tipicamente toscana è quella delle chips al cavolo nero, servite con una spolverata di parmigiano.

Pranzo di Natale: primi piatti

Anche in questo caso è bene non limitarsi a un solo primo per il Pranzo di Natale. L’ideale è proporre almeno tre varianti. Uno di mare, uno di carne e uno vegetariano. Noi vi proponiamo diverse idee da cui prendere spunto.

Per i primi piatti di carne del 25 dicembre potete optare per gli Agnolini di Mantova oppure per gli agnolotti alla piemontese. Un tipico primo piatto natalizio tipico è il sugo con zucca e salsiccia. Altro primo che va per la maggiore, soprattutto in Veneto, è il ragù d’anatra.

Passiamo adesso ai primi piatti di pesce per il Pranzo di natale. Oltre alle solite bavette al salmone (in ogni caso sempre buonissime), si può optare per il risotto con capesante al curry, i tagliolini con le capesante e i ravioli di pesce.

Vediamo per concludere i primi piatti vegetariani natalizi. Potete scegliere un piatto alternativo come i cannelloni con radicchio e zabaione salato, oppure le lasagne con zucca gialla e verdure invernali. Che dire dei classici cannelloni ricotta e spinaci?

Pranzo di Natale: secondi piatti

Per quanto riguarda i secondi piatti di carne natalizi, il grande classico è l’anatra all’arancia. A chi l’anatra non piace, ecco l’arrosto al latte e il brasato alla zucca.

I secondi piatti di pesce natalizi sono altrettanto buoni. Si passa dal capitone grigliato al capitone al guazzetto. Buonissima poi l’anguilla in umido e l’insalata di baccalà.

Passiamo infine ai secondi piatti vegetariani. Potete proporre le polpette di piselli e menta, la parmigiana di zucchine oppure i carciofi ripieni con pane, pecorino e aceto balsamico.

Pranzo di Natale: dolci

I dolci sono amatissimi, soprattutto a natale che c’è l’occasione si mangiare ciò che il resto dell’anno non si trova in commercio. Partiamo con i buonissimi cantucci, da preparare in quantità superiori così che avanzino anche per i giorni successivi. Assolutamente da preparare il pandolce di natale, il dolcetti di natale che possono essere appesi anche all’albero, il panpepato alle mandorle, il pandoro farcito con il mascarpone (adorato dai bambini), il panforte (caratteristico di Siena) e per ultimo, un dolce un po’ alternativo, l’albero di frolla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759